Veneto

Siccità, Zaia: «Lo Stato d’emergenza è fondamentale. È necessario venga riconosciuto subito»

Il governatore del Veneto, Luca Zaia
Il governatore del Veneto, Luca Zaia
Il governatore del Veneto, Luca Zaia
Il governatore del Veneto, Luca Zaia

«Lo Stato d’emergenza è fondamentale perchè così si entra in uno status giuridico che prevede una serie di procedure specifiche. Sono stato il primo a farne richiesta due mesi fa, ora vedo che i colleghi si sono allineati. In questa fase più acuta è necessario che venga riconosciuto». Lo ha detto stamani il presidente del Veneto, Luca Zaia, in merito ai possibili provvedimenti del Governo per risolvere il problema della siccità.
«Questa situazione viene risolta solo con le precipitazioni», ha aggiunto Zaia, che ha spiegato come non ci sia all’orizzonte un’ordinanza regionale, semmai «una serie di indicazioni, una sorta di decalogo sul consumo responsabile dell’acqua. Ora il meteo ci fa ben sperare, mi auguro solo che l’arrivo della pioggia non porti bombe d’acqua e magagne a cui dover far fronte».

Zaia è tornato anche a ribadire l’importanza di rinegoziare il Pnrr «per far fronte alle emergenze idrica, alimentare e energetica. L’articolo 21 ci consente di farlo, piuttosto che utilizzare i fondi per andare a cromare i guardrail - ha concluso - forse è più sensato investire una parte delle risorse in azioni sostenibili forti».