Veneto

Si schianta con il monopattino a undici anni: è gravissimo

L'impatto è stato terribile. Chi ha visto, ha raccontato di un urto violento. «Un brutto incidente, una botta tremenda», hanno ripetuto i testimoni alle forze dell'ordine intervenute per coordinare i soccorsi e ricostruire la dinamica. A finire esanime sull'asfalto di Veronella, in condizioni critiche, trasportato in prognosi riservata in elicottero all'ospedale di Borgo Trento, è un bambino di 11 anni. S'è scontrato contro un autocarro-frigo guidando un monopattino elettrico.

Ora il piccolo combatte su un letto della rianimazione dell'Azienda ospedaliera, assistito in terapia intensiva per i gravi traumi riportati nello schianto. È successo ieri intorno alle 19, all'incrocio che a Veronella divide via Borgo da via Alberazzi. I carabinieri della compagnia di Legnago insieme ai colleghi della stazione di Cologna Veneta sono stati subito allertati, insieme al Suem 118 che ha spedito l'elicottero per raggiungere il prima possibile il paese della Bassa. Le condizioni del ferito da subito sono apparse disperate, non si poteva perdere tempo affrontando il viaggio in ambulanza per portarlo in città: all'inizio è stato allertato l'elisoccorso di Trento, fermato poi in corsa perché il mezzo dell'Aoui s'è nel frattempo reso disponibile.

La dinamica dell'incidente è adesso al vaglio degli inquirenti, che non si sbilanciano, ma sembra che all'origine ci sia una mancata precedenza. Hanno ascoltato i testimoni e stanno ricostruendo dettagli fondamentali per risalire alle responsabilità. Sul posto sono arrivati anche i genitori del bambino. Per l'autista del furgone, un trentatreenne sempre di Veronella, in stato di choc, si è reso necessario il trasferimento al Pronto Soccorso di San Bonifacio.

 

Camilla Ferro