Meteo

Piogge e temperature in diminuzione in Veneto dopo settimane torride

Asiago, vista di piazza Carli da una telecamera del centro (Foto Asiago.it)
Asiago, vista di piazza Carli da una telecamera del centro (Foto Asiago.it)
Asiago, vista di piazza Carli da una telecamera del centro (Foto Asiago.it)
Asiago, vista di piazza Carli da una telecamera del centro (Foto Asiago.it)

Un calo termico di oltre 10-12 gradi è quello che i temporali e l’aria più fresca a seguito del sistema perturbato hanno portato oggi in Veneto, dopo un’infinità di giornate torride, con massime fin oltre i 37 gradi. A metà giornata le temperature in pianura sono comprese tra i 22 e i 25 gradi. Nel territorio regionale continuano gli acquazzoni sparsi, il cielo è coperto, e spirano venti dai quadranti settentrionali, che hanno "ripulito" l’aria. Scenario ormai insolito, sulle strade cittadine sono ricomparse le pozzanghere, dopo settimane di siccità. Le precipitazioni più consistenti dalla scorsa mezzanotte si sono avute nel Veronese, in alcune località quasi 20 millimetri di accumulo, e nel padovano, 10 millimetri. In montagna, dopo 48 di temporali e bombe d’acqua, specie sulle Dolomiti, il tempo è in miglioramento. Possibile locale sconfinamento delle precipitazioni al resto della pianura dalla serata. Temperature in netta diminuzione rispetto a sabato.

l passaggio di una saccatura atlantica ha portato condizioni di tempo variabile/instabile e un netto calo delle temperature massime su tutto il Veneto.  Domani, secondo le previsioni dell'Arpav, la saccatura si sposterà verso sud, lasciando spazio a condizioni di maggiore stabilità soprattutto martedì. In seguito, fino a giovedì, il tempo in Veneto sarà variabile, ma senza precipitazioni significative e con temperature stazionarie su valori prossimi alla media del periodo.

 

Le temperature rilevata dall'Arpav Veneto