Verso il dopo Covid

Passaporto vaccinale, il Veneto apripista

Esiste già la app che in futuro potrebbe divenire il "passaporto vaccinale" per dimostrare in aeroporti, alberghi o altre strutture di essere già stati vaccinati contro il coronavirus.

È la Regione Veneto ad aver creato già nel 2016 la app "VaccinAzione Veneto". Attenzione però: il governatore Luca Zaia spiega che l’applicazione, così com’è ora, ovviamente non basta. Si sta già studiando come implementarla. E dovrà essere in doppia lingua: italiano e inglese. Va detto poi che il passaporto vaccinale sarà un’operazione di livello internazionale. Ma Zaia fa capire che il Veneto c’è e che gioca d’anticipo. E intanto è a una svolta la campagna vaccinale in regione: «Siamo pronti ad aumentare il ritmo. Ora possiamo usare tutte le dosi di vaccino che arrivano». 

Leggi anche
Veneto in zona arancione da lunedì, cosa si può fare e cosa no: tutte le regole

Suggerimenti