Il voto nel Vicentino

Nel tracollo del Pd
brilla Possamai
re delle preferenze

.
Giacomo Possamai (Partito democratico). COLORFOTO
Giacomo Possamai (Partito democratico). COLORFOTO
Giacomo Possamai (Partito democratico). COLORFOTO
Giacomo Possamai (Partito democratico). COLORFOTO

Per quanto annunciata (e scontata) alla vigilia, le regionali hanno sancito una sconfitta senza precedenti per il centrosinistra con il Partito democratico impotente di fronte allo strapotere di Luca Zaia. Eppure c'è chi, in questa débâcle, è riuscito a brillare. È Giacomo Possamai. È lui il "re delle preferenze" nel Vicentino. Il più votato tra tutti i candidati consiglieri, big del centrodestra compresi.

 

Numeri alla mano, l'ex capogruppo dem in consiglio comunale a Vicenza ha ottenuto 11.515 preferenze. Alle sue spalle due assessori uscenti della giunta Zaia, vale a dire Elena Donazzan (FdI) con 10.743 voti e Manuela Lanzarin (Lega) con 10.370. Il veterano Roberto Ciambetti (Zaia presidente) si è fermato a 9.951 preferenze. In una classifica che, è bene ricordarlo, vale giusto a fini meramente statistici, la quinta piazza è occupata da un'altra esponente Dem, Chiara Luisetto, che con 8.989 preferenze precede di pochissimo il leghista Nicola Finco (8.939) ma che, a differenza di quest'ultimo, non è ancora certa di avere ottenuto un posto in consiglio regionale.

 

Leggi anche
Lista Zaia e Lega fanno il pieno Gli eletti vicentini