Veneto

Moglie e amica bruciate vive nell'incendio della casa: arrestato il marito

L'abitazione distrutta dalle fiamme
L'abitazione distrutta dalle fiamme

Un uomo di 70 anni, Sergio Miglioranza, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di duplice omicidio aggravato per la morte della moglie, Franca Fava, 68 anni, e di un’amica, Fiorella Sandre, 74, rimaste carbonizzate nell’incendio della casa della coppia.

 

L’episodio avvenne il 10 giugno 2020 a Castagnole di Paese, nel Trevigiano. Il rogo dell’abitazione risultò essere stato appiccato intenzionalmente. L’uomo era già indagato dalla Procura di Treviso. L’ordinanza di custodia, emessa dal gip di Treviso, è stata eseguita dai carabinieri di Montebelluna.

 

Il movente del duplice omicidio, secondo quanto riporta La Tribuna di Treviso, sarebbe da ricondursi alla volontà dell’arrestato di incassare premi assicurativi su danni provocati da incendio allo stabile ed a terzi, ammontanti a svariate centinaia di migliaia di euro.


I corpi delle due donne furono trovati carbonizzati: uno in un bagno, l’altro in una camera sul retro della villetta, dove le due vittime avevano cercato invano di scampare alle fiamme. Miglioranza, invece, riuscì a salvarsi, rimanendo ustionato e intossicato in modo lieve.