L'intervista

Flavio Tosi: «Verona, al ballottaggio vincerà l’astensione»

Il candidato sindaco di Verona Flavio Tosi ha da poco ricevuto la tessera di Forza Italia (Foto ANSA)
Il candidato sindaco di Verona Flavio Tosi ha da poco ricevuto la tessera di Forza Italia (Foto ANSA)
Il candidato sindaco di Verona Flavio Tosi ha da poco ricevuto la tessera di Forza Italia (Foto ANSA)
Il candidato sindaco di Verona Flavio Tosi ha da poco ricevuto la tessera di Forza Italia (Foto ANSA)

«Irragionevole». Flavio Tosi non va oltre. Lui, ex storico sindaco di Verona, è il candidato escluso dal ballottaggio col 23,8% dei voti. La sfida elettorale del 26 giugno sarà tra Damiano Tommasi, centrosinistra, che ha sfiorato il 40%, e il sindaco uscente, Federico Sboarina, 32%, sostenuto da FdI, il suo partito, e Lega. Sboarina nei giorni scorsi ha rifiutato la proposta di apparentamento di Tosi e FI. Quindi niente centrodestra unito al ballottaggio. Per Tosi, appunto, «una decisione illogica». Ma lui resta l’ago della bilancia del secondo turno, a decidere tra la vittoria del centrodestra o del centrosinistra.

Per continuare a leggere, clicca qui.

Abbonati a GDV+

Per continuare a leggere questo articolo sottoscrivi un abbonamento a GDV+

Ci sono anche altre offerte. Scoprile

Hai già un abbonamento? Accedi