L'allerta

Cresce il pericolo valanghe sulle montagne del Veneto

La valanga a Cima Grappa (Ceccon)
La valanga a Cima Grappa (Ceccon)

La Protezione civile del Veneto ha decretato la fase di attenzione nelle aree montane per rischio valanghe, a partire dalle ore 12 di oggi, lunedì 22 febbraio, a causa dell’innalzamento delle temperature. Le previsioni meteorologiche indicano che, con il sensibile rialzo termico diurno, il manto nevoso subisce un indebolimento in particolar modo lungo i pendii ripidi meridionali sotto i 2400/2600 metri. Questa situazione di instabilità di stampo primaverile è accentuata dalle ore più calde della giornata, dove vengono favoriti i distacchi di valanghe di neve bagnata e da slittamento di fondo.

Il grado di pericolo è in generale Moderato (grado 2) al mattino ma è in rapido aumento a Marcato (grado 3) con il riscaldamento del sole. 

Per i prossimi giorni ancora bel tempo e contesto termico mite anche in quota soprattutto durante le ore diurne non faranno variare il  pericolo di valanghe, in generale Moderato al mattino e in rapido aumento a Marcato con il riscaldamento diurno.

 

Leggi anche
Slavina di 50 metri si stacca dal Grappa. In centinaia bloccati a monte per ore, in serata aperto un varco