Il punto stampa

Zaia: «Dati in calo, il vaccino funziona: altri 80mila posti liberi. Pronti a vaccinare i turisti»

Zaia punto stampa 17 maggio 2021

Luca Zaia oggi, lunedì 17 maggio, alle 12.30 torna in diretta da Marghera per il consueto punto stampa sull'emergenza coronavirus in Veneto. L'attesa è tutta per la cabina di regia in programma nel pomeriggio, che dovrà esprimersi sulle prossime riaperture e sullo spostamento in avanti del coprifuoco. Gli ultimi dati confermano il calo della diffusione del virus e l'efficacia dei vaccini. Dati in discesa anche nella nostra regione che "vede" la zona bianca, che scatta con un'incidenza inferiore a 50. 

 

LA DIRETTA

 

CABINA DI REGIA

«Queste sono ore cruciali per le nuove norme. Attesa per la ristorazione al chiuso e per le piscine. Tutte le cassandre delle aperture del 26 aprile sono state sbugiardate. Il vero tema è: ha senso buttare il cuore oltre l'ostacolo oppure no? Io credo abbia senso seguire questo flusso allentando le misure come il coprifuoco. Io penso ci siano i presupposti per aprire gradualmente».

 

TURISMO

«Metà degli italiani farà vacanze in Italia: ho l’impressione che non sia l’alta stagione turistica a preoccupare, semmai i problemi li avremo all’apertura dell’estate» pronostica Zaia. «Per questo è fondamentale - aggiunge, sottolineando che le preoccupazioni non riguardano luglio e agosto - che la cabina di regia valuti bene le ricadute». 

 

VACCINAZIONI

«Cosa ci dicono i dati oggi? Dove abbiamo vaccinato, la categoria vaccinata scompare dai ricoveri: il vaccino funziona». 

«Più ci si vaccina e prima torneremo alla normalità. Con gli ultraottantenni siamo arrivati al 97,7% di vaccinati; gli over 70 siamo all'83,7%, la fascia 60-69 è al 78%. Gli over 50, in nove giorni siamo già al 65%, mentre gli over 40 sono il 41% sempre compresi i prenotati. Oggi ci sono ancora 2.000 posti liberi. Da domani invece avremo 80mila posti prenotabili dal 9 al 16 giugno; se non li vediamo occupati dai 40-50enni, apriremo al resto della popolazione».

«La campagna vaccinale in Veneto sta andando benissimo ma ci mancano vaccini, 200mila sono pochi per una settimana, ci bastano per due giorni».

 

RICHIAMI

«È in arrivo una circolare per cercare di agevolare i cittadini: i 42 giorni possono diventare 35 per una serie di motivi, lavoro o ferie. Sono confermati i 21 giorni per i pazienti oncologici, perché prima li copriamo e meglio è».

«Siamo disponibili a fare la seconda dose ai turisti in vacanza in Veneto, vogliamo essere degli apripista in questo. Noi vogliamo fare le seconde dosi, non solo agli italiani ma anche agli stranieri, se ci autorizzano»

 

IMMUNITÀ DI GREGGE

«Si raggiunge solo nel momento in cui si vaccinano anche i ragazzi, bisogna raggiungere il 65%. I veneti comunque stanno rispondendo bene e lo dicono i numeri»

 

Suggerimenti