Il punto stampa

Zaia: «Vaccini, 36mila veneti con prima dose Astrazeneca faranno richiami Pfizer o Moderna»

Zaia punto stampa 14 giugno 2021

Il governatore Luca Zaia oggi in diretta (ore 12,30) con i dati delle ultime 24 ore sull'epidemia da Covid-19 in Veneto e gli aggiornamenti sulla campagna vaccinale.

 

BOLLETTINO

Per il secondo giorno consecutivo il Veneto vede fermo a zero il numero decessi per il Covid. Il dato è stato reso noto dal governatore Luca Zaia, Era dal 20 agosto 2020, ha ricordato, che la regione non registrava un simile dato.

 

VACCINI

«L'8 di aprile era stato stabilito che Astrazeneca e Johnson & Johnson era raccomandato per gli over 60. In Veneto non abbiamo mai fatto gli open day, nei quali in alcune regioni si andava senza appuntamento facendo il vaccino proposto. Ora il Cts ha fatto una nuova circolare che ha stabilito che sotto i 60 anni non si fanno vaccini Astrazeneca e Johnson & Johnson, quelli a vettore virale. Gli under 60 che hanno fatto come primo richiamo Astrazeneca, come insegnanti o forze dell'ordine, avranno come richiamo Pfizer o Moderna. Sono circa 36.000 persone in Veneto».

«Resta imbarazzante quanto è accaduto in questi mesi: Astrazeneca all'inizio era raccomandato sotto i 60 anni» dice Zaia.

 

I VACCINATI OVER 60

«Siamo la regione dopo il Friuli dove è stato dato meno Astrazeneca agli under 60. Sopra gli 80 anni vaccinato con almeno una dose il 98%, per i settantenni 88%, per i sessantenni 81%, per i cinquantenni 69%, per i quarantenni 65%. La messa in sicurezza degli over 60 è avvenuta».

«Nei centri vaccinali veneti si sono presentate anche persone, per ora solamente 4, che hanno rifiutato di "mescolare" i vaccini tra prima e seconda dose. La loro volontà viene rispettate e segnata nella scheda vaccinale».

 

FORNITURE E MAGAZZINO

«Ovviamente ora si crea un problema di magazzino. Temo che a luglio non cresceranno le forniture. Al momento abbiamo 137.000 Astrazeneca e 88.000 Johnson e Johnson, che però non possiamo usare fra gli under 60, mentre fra Moderna e Pfizer abbiamo 60.000 dosi in magazzino».

 

TERZA DOSE

«Per la terza dose immaginiamo, guardando alla validità del Green Pass, che si possa fare dopo nove mesi dalla seconda dose».

 

VARIANTE INDIANA

«L'unica cosa che possiamo fare è continuare a tamponare, tracciare e sequenziare».

 

IN FARMACIA

L'assessore Manuela Lanzarin: «Molte farmacie stanno terminando il corso: nell'arco di una settimana partiranno con le vaccinazioni e somministreranno dosi J&J».