Veneto

Il Mose funziona: acqua alta fermata, San Marco asciutta

.
Il Mose e piazza San Marco all'asciutto. FOTO ANSA
Il Mose e piazza San Marco all'asciutto. FOTO ANSA
Si alza il Mose, piazza San Marco all'asciutto

La prima volta del Mose. Dopo i test dei mesi scorsi, oggi è stato attivato il sistema di 78 paratoie alle tre bocche di porto della laguna di Venezia. Alle 10 il Centro maree del Comune ha comunicato che il Mose è stato chiuso: la marea in mare ha raggiunto i 129 centimetri, mentre a Venezia si è fermata a 73 centimetri. 

 

Al momento del picco di marea, Piazza San Marco è rimasta completamente all’asciutto, a parte una piccolissima pozzanghera. Il funzionamento del Mose ha permesso di evitare l’allagamento del "salotto buono" di Venezia. «La Basilica è asciutta, asciutta. È la prima volta ed è un dato importantissimo». Lo ha detto il Primo Procuratore di san Marco a Venezia, Carlo Alberto Tesserin. «Abbiamo azionato - ha aggiunto - le pompe per evitare le infiltrazioni che arrivano da sotto nel nartece, e hanno funzionato in sicurezza. A 90 centimetri di marea avremmo dovuto affrontare l’acqua che arriva dalla piazza, ma non è arrivata perché esclusa dal Mose», ha concluso.

 

 

«Il test è andato bene» ha detto il Provveditore alle opere pubbliche Cinzia Zincone in relazione all’innalzamento stamane delle paratoie del Mose a Venezia. «Si apprezza una consistente differenza - spiega - di altezza dell’acqua tra la parte difesa dal Mose e quella che non lo è». Un test giudicato positivamente: «non filtra acqua» conclude Zincone.

 

«È una giornata storica per Venezia. Una notizia che aspettavamo da anni e che ora va comunicata in tutto il mondo», dicono il presidente dell’Associazione Veneziana Albergatori, Vittorio Bonacini, e il direttore Claudio Scarpa.

 

 

 

Nuova acqua alta oltre il metro a Venezia, per domani. Il Centro maree del Comune, nell’ultimo bollettino emesso da pochi minuti, prevede un picco di 115 centimetri alle ore 12.30 di domani. Si tratta di un livello che, nelle condizioni attuali, non farà attivare le procedure di innalzamento del Mose, diversamente da quel che è successo oggi. La marea è molto sostenuta; a questo livello il 20% della viabilità pedonale del centro storico lagunare verrà allagato.

 

La burrasca autunnale sta flagellando il Nord Italia e per la giornata di sabato 3 ottobre è stata emessa dalla Protezione civile un'allerta rossa per Veneto, Liguria e Lombardia. In diversi comuni del bellunese le scuole oggi sono chiuse proprio a causa del maltempo.

 

Leggi anche
Maltempo, «Allerta rossa» Acqua alta a Venezia Sarà attivato il Mose