Mondo

La Germania mette in quarantena gran parte dell'Italia: anche il Veneto tra le zone rosse

Gran parte dell'Italia è zona ad "alto rischio" coronavirus per la Germania. Il governo tedesco ha inserito nell'elenco delle aree ad "alto rischio" gran parte dell'Italia (tra cui il Veneto), in aggiunta a Svizzera, Polonia e quasi tutta l'Austria. Le misure avranno effetto da sabato.

Le regioni italiane ritenute a rischio dalla Germania sono 11: Val d'Aosta, Umbria, Lombardia, Piemonte, Toscana, Veneto, Lazio, Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Sardegna e la provincia di Bolzano-Sudtirolo. Nell'aggiornamento della lista compaiono anche regioni di Austria, Bulgaria, Croazia, Ungheria, Slovenia, Svezia, mentre sono inserite nella loro interezza Estonia, Irlanda, Liechtenstein, Polonia, Svizzera e Regno Unito. 

Chi arriva in Germania da queste aree dovrà rispettare la quarantena di 14 giorni a meno che non sia in possesso di un recente test per il coronavirus con risultato negativo. Sono state invece rimosse dalla lista le Canarie, come ha annunciato l'Istituto Robert Koch. La Spagna resta invece tra le aree per le quali valgono le regole della quarantena.

 

Leggi anche
Covid, Veneto e altre 3 regioni italiane nella lista rossa della Svizzera