Mondo

Cacciatrice uccide una giraffa e regala il cuore al marito per San Valentino

Merelize van der Merwe, la cacciatrice 32enne sudafricana con il suo trofeo
Merelize van der Merwe, la cacciatrice 32enne sudafricana con il suo trofeo

È il giorno di San Valentino, la giornata degli innamorati. Una donna sorride e fra le mani tiene il regalo, a suo dire romantico, destinato al marito: un grande cuore sanguinante appena estratto dal petto di una giraffa. Lei è Merelize van der Merwe, una 32enne sudafricana, sostenitrice della caccia - pare abbia già ucciso oltre 500 esemplari fra leoni, tigri, leopardi e altri animali selvatici -, che ha reso noto il gesto pubblicando sulla sua pagina Facebook alcuni scatti che la vedono in posa con l’animale morto e poi mentre tiene in mano il cuore della giraffa (il post «Sono assolutamente al settimo cielo con i miei grandi regali di San Valentino!»), provocando una marea di commenti indignati e furiosi, in più lingue da tutto il mondo, di amanti degli animali e delle associazioni animaliste.

 

 

«Alcune settimane fa sono stata contattata per la mia richiesta legata ad un’anziana giraffa nera. Non riuscivo a credere ai miei occhi: un esemplare grande e nero, talmente vecchio che aveva superato il suo tempo e il proprietario non sapeva se avrebbe vissuto altri 3 mesi - racconta la cacciatrice di trofei su Facebook -. Il mio meraviglioso marito sapeva che questo era il mio sogno. Mi sono sentita come una bambina mentre aspettavo da anni di avere questa opportunità».

Reazioni che non preoccupano la 32enne cacciatrice sudafricana che,  in un post dei giorni seguenti, ha risposto in modo molto aggressivo.