Mondo

Guerra tra Hamas e Israele, ancora razzi da Gaza e raid sulla Striscia

FOTO ANSA/EPA/HAITHAM IMAD
FOTO ANSA/EPA/HAITHAM IMAD

Non si ferma lo scontro tra Israele e Hamas. Sono 1.050 i razzi e colpi di mortaio lanciati dalla Striscia contro Israele, ha detto il portavoce militare spiegando che l'85% è stato intercettato mentre circa 200 sono esplosi all'interno della Striscia. In risposta l'esercito ha compiuto oltre 500 attacchi contro obiettivi terroristici di Hamas e Jihad nella Striscia.

E nuovi disordini si sono verificati stamani nella Spianata delle Moschee di Gerusalemme, nel corso delle preghiere del mattino, secondo quanto riferito dalla televisione pubblica israeliana: sette palestinesi sono stati arrestati dalla polizia dopo un fitta sassaiola contro gli agenti.

 

Da Gaza nelle ultime ore sono stati sparati razzi anche verso ampie zone nel centro di Israele; secondo quanto riferisce Haaretz Hamas ha cercato di colpire fra l’altro l’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv. 

 

 

Il Jerusalem Post riporta stamani un bilancio di almeno cinque israeliani morti dopo le centinaia di razzi lanciati dalla Striscia di Gaza in direzione di Israele, che a sua volta ha colpito obiettivi nell'enclave palestinese. Secondo il ministero della Salute di Gaza, da lunedì sono 35 le persone morte nelle operazioni israeliane nella Striscia. Tra le vittime, stando ai palestinesi che riferiscono anche di 233 feriti, ci sono 12 minori e tre donne.

 

Il consiglio di sicurezza dell'Onu terrà un incontro urgente oggi sul conflitto in corso tra Israele e palestinesi, su richiesta di Tunisia, Norvegia e Cina. Si tratta del secondo incontro in tre giorni, stando a fonti diplomatiche della Afp. Il primo, tenutosi lunedì, si è concluso senza un comunicato congiunto, secondo le stesse fonti perché gli Usa ritenevano che commenti pubblici sarebbero stati controproducenti.

Suggerimenti