L'ADDIO ALLA REGINA D'INGHILTERRA

Tolte le insegne reali: Elisabetta II riposa a St George

L'evento seguito da 4 miliardi e mezzo di persone nel mondo
L'ingresso del feretro della regina Elisabetta II nella Cappella di Saint George
L'ingresso del feretro della regina Elisabetta II nella Cappella di Saint George
Il giorno dei funerale della regina Elisabetta

Ore 18.00. Momento toccante e simbolicamente significativo prima della sepoltura di Elisabetta II. Le insegne reali - la corona, lo scettro e il globo d’oro - sono state tolte dalla sua bara e consegnante nella cappella di St George al celebrante che le ha deposte sull’altare: quasi a testimoniare che Elisabetta scende nella tomba senza orpelli, non più regina di fronte a quel Dio in cui ha creduto. Una fede che il reverendo David Conner ha ricordato ancora una volta durante il rito come «semplice e solida», additandola a fondamento dell’esempio di «coraggio e di speranza», oltre che di servizio «al Paese, al Commonwealth e al mondo più vasto della nostra sorella Elisabetta». La cerimonia si è poi avviata a conclusione quando re Carlo, primogenito e successore al trono, si è avvicinato da solo - con tutti gli astanti in piedi - a deporre sulla bara il vessillo che tradizionalmente serve a identificare il comandante in capo in battaglia; mentre a seguire il Lord Ciambellano della casa reale ha spezzato la bacchetta di comando, a suggellare la fine del potere terreno di un sovrano defunto. Sia il vessillo, sia il bastone spezzato verranno sepolti assieme a Elisabetta.

Ore 17.00. Il feretro della regina Elisabetta è al castello di Windsor, accolto lungo la strada dal lancio di fiori e dagli applausi della folla. Lancio di fiori che secondo la Bbc è diventata una tradizione nel Regno dopo i grandiosi funerali di popolo della principessa Diana, 25 anni fa. La bara, visibile all’interno dell’auto funebre, è stata portata in processione con un corteo militare nel lungo tragitto in salita fino all’ingresso del castello e all’annessa chiesa di St George per una cerimonia di suffragio riservata a 800 persone: fra membri della Royal Family allargata, collaboratori dello staff reale e personalità legate alla monarchia dalle più alte decorazioni, incluse celebrità come l’ex campione del mondo di Formula 1 scozzese sir Jackie Stewart. Il rito sarà quindi seguito dalla cerimonia di sepoltura di Elisabetta II nella cappella di famiglia accanto al principe consorte Filippo, morto nel 2021 quasi centenario dopo 73 anni di matrimonio: cerimonia quest’ultima privata, a cui saranno presenti solo i familiari più stretti.

Ore 15.00. L’auto funebre con a bordo i resti di Elisabetta II è partita da Wellington Arch in direzione del castello di Windsor al suono delle note dell’inno nazionale britannico, God Save the King. Alla partenza è finalmente esploso un applauso della folla, che in larga parte ha seguito in silenzio il passaggio dell’ultimo corteo del feretro per Londra, durato circa 45 minuti. La regina sta lasciando Londra per sempre.

Ore 13.30. È partita l’ultima processione a piedi del feretro di Elisabetta prima della sepoltura. Il corteo finale, di fronte alla folla di Londra schierata in massa lungo il percorso per l’estremo addio, è accompagnato da marce militari, dal rintocco delle campane, dall’eco dei passi di marcia e dal rombo a intervalli regolari delle salve di cannone. A Wellington Arch il feretro sarò trasferito di nuovo su un’auto funebre e raggiunto dai membri della famiglia reale a bordo di un corteo di vetture per il viaggio definitivo - lungo strade pure assiepate di gente fino e oltre i confini cittadini di Londra - in direzione del luogo della tumulazione: la cappella di St George, nel complesso del castello di Windsor.

Ore 13. L’espressione turbata di re Carlo, e i suoi occhi rossi di commozione, sono al centro di immagini e riprese televisive del funerale della regina Elisabetta in corso all’abbazia di Westminster, a Londra. Il primogenito e successore della sovrana appare fortemente emozionato, come i suoi fratelli, mentre segue assorto il rito, recitando le preghiere e gli inni secondo le indicazioni del libretto della liturgia, con al fianco una non meno commossa regina consorte Camilla. La benedizione dell’assemblea da parte del reverendo David Hoyle ha chiuso il solenne rito religioso del funerale di Stato della regina Elisabetta nell’abbazia di Westminster. È seguito uno squillo di trombe, quindi due minuti di silenzio in memoria della sovrana osservati nella chiesa, a Londra e in tutto il Regno e il canto dell’inno nazionale britannico.

Il feretro di Elisabetta II lascia l'abbazia di Westminster per l'ultimo corteo

Ore 12. Commozione profonda al funerale della regina Elisabetta anche tra i banchi della Royal Family: durante la lettura di un brano della scrittura affidata alla baronessa Patricia Scotland, alta diplomatica britannica e segretaria generale del Commonwealth, si è visto il principe Edoardo, quartogenito della sovrana, asciugarsi vistosamente qualche lacrima dagli occhi con un fazzoletto bianco. Edoardo siede nella primissima fila, al lato del catafalco su cui è appoggiata la bara di sua madre, accanto a re Carlo con la consorte Camilla; alla principessa Anna, secondogenita reale con il consorte Tim Laurence; e alla propria consorte Sophie.

Funerali della regina Elisabetta, i reali arrivano all'abbazia di Westminster

Ore 11.30. È partito dalla camera ardente della Westminster Hall il corteo funebre per accompagnare il feretro della regina Elisabetta su un affusto di cannone di epoca vittoriana all’abbazia di Westminster in cui si tiene la liturgia solenne coi leader e dignitari arrivati da tutto il mondo. Re Carlo e gli altri Windsor, Anna, Edoardo e Andrea, seguiti da William e Harry, dopo aver lasciato in auto Buckingham Palace, stanno partendo a piedi al rintocco delle campane da Westminster Hall per seguire il feretro. I principini George e Charlotte, a differenza di quanto anticipato dai media, sono già in chiesa con regina e le principesse consorti.

Ore 11. I leader stranieri, capi di Stato e di governo per ultimi, hanno fatto il loro ingresso nell’abbazia di Westminster circa un’ora prima dell’inizio del rito religioso dei funerali solenni della regina Elisabetta II. Fra loro c’è Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella (accompagnato a Londra dalla figlia Laura), che rappresenta l’Italia alla cerimonia. Le telecamere hanno indugiato negli ultimi minuti sull’arrivo del presidente americano, Joe Biden, con la moglie Jill. 

Ore 10: A due ore dall'inizio della funzione religiose (alle 12 ora italiana) è già largamente affollata l’abbazia di Westminster. Dalle 9 locali restano libere solo le prime file, destinate a reali e dignitari stranieri che arriveranno fra gli ultimi. Sui circa 2000 ospiti che la chiesa può accogliere all’interno, primi ad arrivare sono state le persone ’comuno' in grado di mettere le mani su un invito, i volontari di associazioni caritative patrocinate dalla Royal Family, alcune celebrità ed esponenti politici di ogni colore. È stato visto entrare pure Tom Parker Bowles, figlio 47enne nato dal primo matrimonio di Camilla (prima regina consorte ufficialmente divorziata nella storia britannica) con l’ufficiale Andrew Parker Bowles.

Ore 9: È il giorno dei solenni funerali di Stato per la regina Elisabetta, scomparsa l’8 settembre all’età di 96 anni, e il Regno Unito si ferma per l’ultimo addio alla sovrana più longeva della storia britannica: per oggi sono chiusi musei e molte attività commerciali, cancellati gli appuntamenti in ospedale e i funerali. Londra si è risvegliata con qualche nuvola in cielo ma per la giornata è previsto bel tempo. La metropoli è blindata come forse mai prima, almeno nell’area centrale, con Scotland Yard impegnata nella sua più grande operazione di sicurezza per controllare la folla, è atteso un milione di persone nella capitale, e garantire la sicurezza dei circa 500 fra leader e dignitari vari invitati da quasi tutto il mondo.

Chiusa al pubblico la camera ardente

Dopo che è stata chiusa al pubblico la camera ardente alla Westminster Hall che ospita il feretro di Elisabetta II, alle 8 locali (le 9 in Italia) le porte dell’Abbazia di Westminster, dove si tiene la liturgia solenne per la sovrana, si aprono per ospitare i circa 2mila ospiti attesi, dai leader mondiali ai dignitari, ai rappresentanti delle associazioni di volontariato. L'evento si stima che verrà seguito da 4 miliardi e mezzo di persone nel mondo. Alle 10.44 inizia la breve processione dalla Westminster Hall all’abbazia, col feretro della sovrana posto su un affusto di cannone trainato da cavalli. Primo dell’inizio della funzione previsto per le 11 una campana suonerà 96 rintocchi per ogni anno di vita della regina.

Due minuti di silenzio

Una volta finita la liturgia, il Regno si ferma per due minuti di silenzio, e poco dopo inizia per la sovrana l’ultima processione attraverso Londra, scandita dal rintocco del Big Ben, dall’Abbazia di Westminster all’arco di Wellington (Hyde Park Corner), attraverso il Mall, costeggiando i parchi reali (Green Park e St. James Park), salutando Buckingham Palace. Dietro al feretro, a piedi, re Carlo III e membri della famiglia reale, inclusi i principini George e Charlotte, di 9 e 7 anni. Poi, su un carro funebre, il feretro parte per Windsor e l’arrivo è previsto per le 15.00. Al servizio di commiato alla St Georgès Chapel, alle 16, prenderanno parte 800 persone, mentre alla cerimonia di sepoltura alle 19.30 assisteranno solo i membri della famiglia reale. La regina riposerà a fianco dell’amato consorte, il principe Filippo, scomparso nell'aprile del 2021.

 

Londra blindata per i funerali della Regina Elisabetta

Una Londra blindata come forse mai prima, almeno nell'area centrale, per i solenni funerali di Stato della regina Elisabetta: fra cortei, fiumane di gente per strada e tutela dei circa 500 fra leader e dignitari vari invitati da quasi tutto il mondo. Lo sottolinea la polizia, in una nota di avvertimento sulla chiusura totale al traffico di una serie di strade a partire dalle 5 di oggi.

 

 

I funerali di Elisabetta II in diretta tv

Secondo le stime, i funerali saranno seguiti da circa 4 miliardi di persone. La cerimonia sarà seguita in diretta tv da diverse emittenti, anche italiane. In Gran  Bretagna, Bbc e Itv trasmetteranno per l'intera giornata, seguendo ogni passaggio di questa lunga cerimonia. Per quanto riguarda l'Italia, anche qui avremo la possibilità di assistere ai funerali di stato, su diversi canali. La Rai coprirà l'evento con uno speciale del Tg1, mentre Mediaset dedicherà ai funerali il collegamento su Rete4 dalle ore 11.30. La diretta televisiva sarà ovviamente disponibile in streaming sulle piattaforme RaiPlay e Mediaset Infinity. Real Time seguirà in diretta integrale da Londra, dalle 10 alle 18 accompagnata dal commento degli esperti di Casa Windsor.

L'evento ufficiale di Stato a Buckingham Palace

Regina, l'arrivo di Macron a Westminster Hall

Re Carlo III e la regina consorte Camilla sono stati gli ospiti, a Buckingham Palace, di un «evento ufficiale di Stato» con circa 500 leader internazionali, provenienti da circa 200 Paesi, alla vigilia dei funerali di Elisabetta II: tra questi si è visto arrivare il presidente francese Emmanuel Macron con la moglie Brigitte, il presidente brasiliano Jair Bolsonaro, ma anche il re e la regina di Spagna Felipe e Letizia. Poi La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e il presidente del consiglio europeo Charles Michel, il presidente irlandese Michael D Higgins, la premier nozelandese Jacinda Ardern e il primo ministro canadese Justin Trudeau. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e la First Lady Jill sono giunti in auto. Tutti sono vestiti di scuro, in segno di rispetto per il momento di lutto a Palazzo e in tutto il Paese.