Gran Bretagna in lutto

È morto il principe Filippo, marito della Regina Elisabetta

È morto a 99 anni il principe Filippo

Filippo di Edimburgo, marito della Regina Elisabetta, è morto oggi all’età di 99 anni. L’annuncio è arrivato dall’account della famiglia reale britannica.

Poche righe toccanti per esprimere il dolore di una perdita dopo 73 anni di vita insieme: così la regina Elisabetta II ha annunciato oggi la morte del principe consorte Filippo di Edimburgo, nato a Corfù il 10 giugno 1921 e scomparso a 2 mesi dal traguardo del compleanno numero 100. «È con profonda tristezza - vi si legge - che Sua Maestà la Regina annuncia la morte del suo amato marito, Sua Altezza Reale il Principe Filippo, Duca di Edimburgo, spirato pacificamente stamattina nel Castello di Windsor. Ulteriori annunci saranno dati a tempo debito. La Famiglia Reale si unisce alle persone che nel mondo sono in lutto per la perdita».

 

 

Il principe Filippo è morto al castello di Windsor, dov’era nata sua madre Alice di Battenberg, e dove da tempo aveva raggiunto la Regina Elisabetta, trasferitasi durante la pandemia Covid. Nel novembre del 2017 avevano festeggiato i 70 anni di matrimonio, poco prima, a maggio dello stesso anno, aveva annunciato il suo ritiro dalla vita pubblica.

Figlio del principe Andrea di Grecia e di Alice di Battenberg, Filippo era nato nell’isola di Corfù il 10 giugno del 1921. Ma di greco aveva ben poco. Nelle sue vene scorreva sangue inglese misto a sangue russo, prussiano e danese a causa dei complessi incroci dinastici dell’epoca. In Grecia Filippo rimase per soli 18 mesi, fino a quando un colpo di stato e l’abdicazione dello zio, re Costantino I, non costrinsero la sua famiglia, il 3 dicembre 1922, a fuggire.

Suggerimenti