Mondo

Covid, Trump: «Rispetto ad altri stiamo facendo molto bene»

.
Donald Trump
Donald Trump
Donald Trump
Donald Trump

«Non lo sentirete mai sulle Fake News (i media tradizionali, ndr) a proposito del virus cinese, ma in confronto alla maggior parte degli altri Paesi, che stanno soffrendo enormemente, stiamo facendo molto bene e abbiamo fatto cose che pochi altri Paesi avrebbero potuto fare!»

 

Con questo tweet, il presidente statunitense, Donald Trump, ha difeso nuovamente il suo operato nella gestione dell'emergenza Covid-19, nel giorno in cui ripartiranno le conferenze stampa quotidiane sull'emergenza, interrotte dopo alcune polemiche e con la riduzione dei contagi, ripresi a salire enormemente nelle ultime settimane, dopo le riaperture delle attività
economiche e ricreative. Inoltre, ieri, Trump ha per la prima volta affermato, su Twitter, che indossare la mascherina è «patriottico», dopo aver minimizzato l'importanza del suo uso
per mesi. Trump ha poi scritto su Twitter che «progressi incredibili sono stati fatti su vaccini e terapie».

 

 

Ieri, il numero di nuovi contagi è diminuito rispetto ai giorni precedenti, con poco più di 60.000 nuovi casi; giovedì e venerdì scorso, erano stati oltre 70.000. La Florida, domenica, ha superato per il sesto giorno consecutivo gli 11.000 nuovi casi giornalieri, secondo i dati della Johns Hopkins University; il Texas ha registrato il terzo giorno di fila con oltre 10.000 nuovi casi. Il totale ha superato i 3,8 milioni di casi, con quasi 141.000 morti.