Mondo

Confessione choc sul tragico set di "Rust": «Non ho controllato la pistola di Alec Baldwin»

L'attore Alec Baldwin dopo la tragedia che ha portato alla morte della cineoperatrice Halyna Hutchins (Foto Ansa)
L'attore Alec Baldwin dopo la tragedia che ha portato alla morte della cineoperatrice Halyna Hutchins (Foto Ansa)
Usa, veglia per Halyna Hutchins. la direttrice della fotografia uccisa sul set di "Rust"

L'assistente regista del film "Rust", David Halls, ha ammesso di non aver controllato tutte le pallottole della pistola di scena che lui stesso ha passato ad Alec Baldwin prima della tragedia che ha portato alla morte della cineoperatrice Halyna Hutchins. L'ammissione emerge dal verbale stilato dopo gli interrogatori seguiti al mandato di perquisizione. Intanto la società produttrice ha annunciato la sospensione del film «almeno sino alla fine delle indagini». 

Gli investigatori hanno raccolto sul set 600 oggetti, fra i quali tre pistole e circa 500 munizioni. Recuperato anche il proiettile sparato dalla pistola che ha ucciso la direttrice della fotografia e ferito il regista Joel Souza.

«I fatti sono chiari: la pistola data a Alec Baldwin» era carica con proiettili veri, e «stiamo cercando di capire come munizioni reali siano arrivate sul set», spiega lo sceriffo della contea di Santa Fe, Adan Mendoza. Le autorità confermano di aver sentito l'assistente alla regia Dave Halls e l'armiere Hannah Gutierrez Reed: Halls è colui che ha urlato "cold gun", pistola scarica, consegnando l'arma a Baldwin. Reed invece è la 24enne responsabile della sicurezza delle armi sul set. 

 

Leggi anche
Tragedia sul set: Alec Baldwin spara e uccide la direttrice della fotografia, ferito il regista

 

Dei giorni scorsi la notizia battuta dall'Ansa (dal sito The Wrap e riportato da TMZ), che la pistola che ha ucciso la direttrice della fotografia Halina Hutchins in New Mexico era stata usata poche ore prima da membri della troupe per una esercitazione con munizioni vere. Alcuni componenti della troupe avevano preso pistole di scena - compreso quella fatale - per andare a fare "plinking", termine usato per definire l'atto di sparare a lattine di birra o altri bersagli con pallottole vere per passare il tempo, riferisce la fonte. E questa potrebbe essere un'altra spiegazione del perché una munizione vera sia poi finita nella pistola di scena.

Mentre la Cnn, citando la società di produzione del film, ha rivelato che  Dave Halls, l'assistente regista del film "Rust", era stato licenziato da una precedente produzione dopo che un incidente con un'arma da fuoco aveva ferito non gravemente un membro della troupe.