Belgio

Babbo Natale positivo al Covid fa visita in una casa di riposo: 26 morti e oltre 100 contagiati

Una delle immagini pubblicate dai media locali (foto The Brussels Times)
Una delle immagini pubblicate dai media locali (foto The Brussels Times)

Avrebbe dovuto essere un pomeriggio di festa, un momento di gioia e svago per gli anziani ospiti di una casa di cura di Mol, in Belgio. Si è invece trasformato in un incubo senza fine. Perché Babbo Natale, oltre ai doni, portava con sé (inconsapevolmente?) anche il Covid. E il bilancio, tragico, continua a salire e al momento è di 26 morti.

 

La visita è avvenuta ai primi di dicembre, ma è stata resa nota il giorno di Natale dal Brussels Times. L'allarme era scattato dato che l'uomo travestito da Santa Claus tre giorni dopo era risultato positivo al coronavirus. Nei giorni successivi il contagio si è allargato. La casa di riposo, che si trova nella provincia di Anversa, ospitava 169 persone. Attualmente i casi positivi sono 85 fra gli ospiti, 40 tra gli operatori sanitari

Non è sicuro che sia stato proprio il Babbo Natale della tradizione fiamminga a portare il virus nella casa di riposo, ma come detto il focolaio è scoppiato proprio pochi giorni dopo la visita e secondo l’eminente virologo Marc Van Ranst l'analisi genetica del virus dimostra che il 90% dei contagi proviene da un'unica fonte. Al momento non è stata avviata nessuna inchiesta e non è chiaro se l’uomo che impersonava Santa Claus sapesse di essere positivo.

 

La vicenda ha suscitato indignazione anche perché l’uomo travestito da Babbo Natale si era recato nella struttura in un periodo nel quale, in realtà, sono proibite le regolari visite dei familiari degli anziani. E alcune foto pubblicate dai media locali mostrano degli incontri un po' troppo ravvicinati fra Babbo Natale, il suo "assistente" e gli anziani. «È stato fatto con le migliori intenzioni, ma è andato tutto storto. Ora è uno sforzo mentale molto grande da sopportare per l’uomo che ha interpretato Babbo Natale, così come per gli organizzatori e lo staff della casa di riposo», ha detto il sindaco ai media locali.

 

Il Belgio ha uno dei numeri di morti pro capite a causa del Covid più alti al mondo al mondo e più della metà dei deceduti - 11.066 persone - erano residenti in case di cura.