Italia

Sorseggia un gin tonic alla guida di un camion: multa di 6.000 euro

Per l'autista, che si è rifiutato di sottoporsi all'alcool test, anche una denuncia e il ritiro della patente.
Autista stava sorseggiando un gin tonic mentre guidava il suo autocarro
Autista stava sorseggiando un gin tonic mentre guidava il suo autocarro
Autista stava sorseggiando un gin tonic mentre guidava il suo autocarro
Autista stava sorseggiando un gin tonic mentre guidava il suo autocarro

Stava sorseggiando un gin tonic mentre guidava il suo autocarro lungo le vie di La Spezia, ma è stato notato dagli agenti della Polizia locale che dopo averlo seguito lo hanno fermato. All'apertura della portiera gli agenti sono stati investiti da un forte odore di alcool, mentre accanto al sedile era montata una staffa per alloggiare il bicchiere.

L'autista fermato mentre sorseggiava un gin tonic alla guida di un camion

L'uomo si è però rifiutato di sottoporsi all'alcool test, nonostante la prova con il precursore dell'etilometro avesse dato esito positivo. Informato dalle conseguenze ha risposto che «se la sarebbe giocata al processo» e nemmeno l'intervento del suo avvocato di fiducia è riuscito a farlo desistere dalla sua decisione. Ulteriori accertamenti hanno consentito di appurare che l'uomo non era nuovo a tale comportamento ed anzi per lui bere alla guida era circostanza non eccezionale.

L'autista rischia anche l'arresto fino ad un anno

È stato così denunciato per il reato di rifiuto a sottoporsi a prova con etilometro, reato che prevede l'applicazione delle stesse pene che si applicano a coloro che guidano ubriachi nella fascia più grave delle risultanze delle prove con alcoltest. Rischia dunque sino a 6.000 euro di multa, l'arresto fino ad un anno, la sospensione della patente per 2 anni e la decurtazione di 10 punti dalla stessa. Inoltre in concomitanza con la sospensione della patente dovrà sottoporsi a visita medica.