Longevità e cervello
Le istruzioni da seguire
per invecchiare meglio

Mantenere la mente reattiva può aiutare a invecchiare meglio
Mantenere la mente reattiva può aiutare a invecchiare meglio
Alessandro Padovani

Sono sempre di più le persone che possono vivere a lungo non soltanto in buona salute e ottima forma fisica, ma anche nella pienezza delle proprie capacità mentali. Come per il corpo, anche la mente ha bisogno di essere stimolata nel modo giusto per conservare elasticità e rimanere giovane.

Nell’ambito di “Vivere sani, Vivere bene”, la rassegna della Fondazione Zoé in corso in questi giorni, Renata Perego, medico e divulgatore scientifico, dialogherà con Alessandro Padovani, direttore della Scuola di specializzazione in neurologia dell’Università di Brescia, per aiutare a scoprire come allenare la mente a essere agile, attiva e reattiva.

L’appuntamento è per stasera alle 18.15, al palazzo delle Opere sociali, in piazza del Duomo 2.

Alessandro Padovani è anche responsabile del Centro Parkinson e dei disturbi del movimento al Dipartimento di scienze neurologiche e della visione degli Ospedali civili di Brescia, e presidente della “Società per lo studio delle demenze - Sindem”. I suoi principali interessi clinico-scientifici sono rivolti alle malattie neurodegenerative, quali la malattia di Alzheimer e la malattia di Parkinson, le malattie cerebrovascolari, in particolare a esordio giovanile, ai disturbi del comportamento dell’anziano.

Suggerimenti