Italia

Irrompe in una casa
durante la notte
e violenta un 15enne

.
Un'immagine simbolica di violenza sui minori (Foto Archivio)
Un'immagine simbolica di violenza sui minori (Foto Archivio)
Un'immagine simbolica di violenza sui minori (Foto Archivio)
Un'immagine simbolica di violenza sui minori (Foto Archivio)

Violazione di domicilio aggravata e violenza sessuale su minore. Queste le ipotesi di reato che hanno portato in carcere un ragazzo di 28 anni, operaio, di nazionalità polacca e residente a Forlì.

 

I fatti contestati risalgono alla notte di Capodanno quando il 28enne, intorno alle 2 e mezzo, completamente ubriaco (gli è stato riscontrato un tasso alcolemico di 2,6) si è introdotto in un condominio in cui in precedenza aveva abitato e qui, dopo avere forzato la porta d'ingresso, è entrato in un'abitazione dove stava dormendo una famiglia composta dai genitori e da tre figli, fra i quali un ragazzo di 15 anni affetto da autismo e non in grado di comunicare.

 

Svegliati da alcuni rumori i genitori hanno scoperto l'intruso e chiamato la polizia. Al loro arrivo gli agenti hanno trovato il 28enne nudo, con addosso un capo intimo del 15enne. Quest'ultimo, a sua volta, era in bagno senza vestiti.