Ovest Vicentino, bus pieni la rabbia degli studenti