Coronavirus, a Juventus-Inter il deserto

Parcheggi vuoti, pochi fedeli ad aspettare i calciatori e misurazione febbre per chi lavora