L'iniziativa del GdV

Pasqua con Bach Festa e invocazione in due opere scelte

.
Bach 13

Nei giorni di Pasqua e Pasquetta si alterneranno brani dalla cantata BWV 4 Christ lag in Todesbanden (Cristo giaceva nelle bende della morte) e dalla cantata BWV 29 Wir danken dir, Gott, wir danken dir (Ti rendiamo grazie, o Dio, ti rendiamo grazie) per le ultime due uscite di Una Pasqua con Bach, l'iniziativa realizzata assieme a Margherita Dalla Vecchia che ha proposto la grande musica del Cantor sul sito del Giornale di Vicenza (www.ilgiornaledivicenza.it) ogni giorno dalla domenica delle Palme.

 

Tutti i video caricati provengono da concerti del Progetto Bach, promosso da Dalla Vecchia, che si sono tenuti al Comunale, all'Olimpico e in alcune chiese di Vicenza. Non fanno eccezione quelli delle cantate BWV 4 e BWV 29, ripresi durante due concerti dal vivo del 2016 che hanno animato, rispettivamente, l'oratorio del Gonfalone e il tempio di Santa Corona.I due lavori sono stati composti a oltre vent'anni di distanza. Christ lag in Todesbaden fu completata nel 1708, mentre Bach, appena ventitreenne, era organista a Mühlhausen. La cantata venne scritta per il primo dei tre giorni di celebrazioni della Pasqua. Risale invece al 1731 Wir danken dir, Gott, wir danken quando il grande musicista tedesco prestava servizio a Lipsia come Cantor e Director Musices. Il lavoro, di carattere spiccatamente festivo, celebrava l'annuale elezione del consiglio della città. La cantata BWV 4, una delle più note di un corpus che ne annovera oltre 200, è basata su di un inno scritto da Lutero la cui melodia deriva dalla sequenza gregoriana Victimae Paschali laudes che si recita la domenica di Resurrezione. Nel testo della cantata BWV 29 prevalgono il sentimento di gratitudine verso Dio, l'invocazione della sua protezione e l'affidamento alla sua misericordia e potenza. La disposizione dei pezzi nei due video è simmetrica.

 

A Pasqua si potranno vedere e ascoltare la sinfonia e il versus I della cantata BWV 4, che annuncia la resurrezione, abbinati all'arioso del contralto (Alleluia, forza e potenza) e al corale finale (Sia lode, gloria e onore a Dio Padre, Figlio e Spirito Santo) della cantata BWV 29 in un crescendo d'esultanza.  (GUARDA IL VIDEO)

 

A Pasquetta si partirà dalla sinfonia, quasi un tempo di concerto d'organo, e dal primo coro della cantata BWV 29 a cui seguirà l'ultimo numero della cantata BWV 4 (Mangiamo e saziamoci con il vero pane azzimo pasquale). (GUARDA IL VIDEO)

 

Nei due video Margherita Dalla Vecchia dirige l'ensemble vocale e strumentale Il Teatro Armonico. Le parti solistiche sono affidate al contralto Luciana Pansa e all'organista Marco Vincenzi.

Filippo Lovato

Altri video