Konchalovsky, oggi il lieto fine è un miracolo