Il contest

Mandarini e fichi, "Mediterraneo" gusto da scoprire

.
Antonella Giacalone e Ferdinando Guadagnin della gelateria Le Chocolat di Torri. FOTO MARANGON
Antonella Giacalone e Ferdinando Guadagnin della gelateria Le Chocolat di Torri. FOTO MARANGON

Nel gelato quando si parla di gusti, e soprattutto di come abbinarli, ci sono delle certezze intramontabili: la fragola va con il limone, il cioccolato con la vaniglia, la stracciatella si sposa con il caffè. Nonostante questo, il palato degli italiani sta evolvendo rapidamente, per questo i produttori di gelato artigianale sono costantemente alla ricerca di gusti nuovi con i quali stupire i propri clienti. Naturalmente si può incappare in qualche stramberia, ma anche i gusti più innovativi, e apparentemente improponibili, si rivelano equilibrati soprattutto quando vengono abbinati a un sapore più classico che sappia bilanciarne l'aroma. Se dunque avete provato dei gelati degni di nota, è il momento di segnalarli alla sfida lanciata dal GdV e intitolata "Vota la migliore gelateria di Vicenza e provincia". E affinché l'attività che più vi piace possa scalare la classifica e finire tra le pagine del nostro quotidiano con un'intervista dedicata, è importante che i coupon vengano consegnati con una certa regolarità. Solo così, infatti, sarà possibile stilare una graduatoria realistica e far decollare la gara dell'estate. Ad aiutare i lettori del Giornale di Vicenza, nell'intento di sostenere la propria gelateria del cuore, ci penseranno anche delle schede speciali che verranno pubblicate a sorpresa tra le pagine del nostro quotidiano, come quella da 50 punti uscita qualche giorno fa.

 

LE CHOCOLAT. Aperta dall'aprile del 2016 a Torri di Quartesolo, questa attività è gestita da Ferdinando Guadagnin e dalla moglie Antonella Giacalone. Avendo anche una parte dedicata a caffetteria e pasticceria, "Le Chocolat" è operativa tutto l'anno. «Ovviamente nei mesi estivi il banco dei gelati è più fornito - raccontano i titolari - al momento i gusti che vanno per la maggiore sono: "Ricotta e pistacchio", ossia un cremino con base di ricotta e nutella di pistacchio con sopra granella di pistacchi, "Mediterraneo", un gelato d'impronta siciliana che prevede una base di crema alla mandorla con variegatura di mandarini, fichi e miele e con una granella di frutta secca a guarnizione, "Grisbì", con cioccolato bianco e biscotti in pasta di limone, e il gusto "Basilico", che creiamo per un ristorante di Vicenza ma che teniamo anche a banco perché piace molto, per il suo effetto rinfrescante e sgrassante. Attualmente stiamo lavorando su gelati a base yogurt o gelato bianco e su variegature particolari». Per quanto riguarda la sfida Ferdinando Guadagnin e Antonella Giacalone commentano: «Lo abbiamo saputo da alcuni clienti che abbiamo servito con consegne a domicilio durante il lookdown. Sono arrivate persone anche da Grisignano per portarci le schede. Inutile nascondere che tutto questo affetto da parte della clientela ci lusinga. Nel periodo della pandemia la parte di caffetteria e pasticceria era chiusa: siamo però riusciti a portare avanti l'attività consegnando le vaschette di casa in casa. È stata un'esperienza che ci ha unito ancora di più alle persone che frequentano "Le Chocolat"».

Sara Marangon