L'iniziativa in Fiera

I giovani "a lezione" a VicenzaOro: «Siamo stati conquistati da questo mondo»

Avviato un progetto con Skuola.net (6 mln di utenti unici) per comunicare ai più giovani le opportunità del settore orafo
Studenti delle superiori a lezione a VicenzaOro (Colorfoto)
Studenti delle superiori a lezione a VicenzaOro (Colorfoto)
Intervista con youtuber Skuola.net

Sul tema della formazione si concentrano gli sforzi di Federorafi. «È stato avviato un progetto con l’opinion leader Skuola.net (6 mln di utenti unici) per comunicare ai più giovani le opportunità del nostro settore. Porteremo tik toker di fama internazionale nelle nostre fabbriche per raccontare le professionalità attraverso i nuovi media».

Prevista anche una giornata di orientamento con Ieg e la provincia per le scuole dei tre distretti con possibilità di interagire in fiera con gli imprenditori. Incuriositi e in alcuni casi decisamente invogliati i ragazzi che hanno partecipato a quest'incontro a loro dedicato, in fiera a VicenzaOro, che non hanno lesinato le domande e hanno portato via indicazioni utili per il futuro. «Sono venuto perché frequentando la quinta superiore volevo conoscere più possibilità possibili riguardo al futuro e perché il mondo dell'oro mi piace - spiega Edoardo Maroso - Mi hanno affascinato la professione dell'incastonatore o quella del designer; è quello che studio ora».

L'intervista con il giovane youtuber Nico di Skuola.net

È stato colpito dal lato più commerciale delle pietre Marco Gimetto. «Questa era un'occasione unica e il settore mi attrae - sottolinea - Mi ha aiutato a farmi un'idea e il commerciale, l'idea di viaggiare per acquistare pietre, mi attrae molto».

Spera di tornare in fiera da lavoratore Francesco Faccio. «Ci è stata proposta questa attività di orientamento e mi sono detto "perché no?". Prima che me lo raccontassero a scuola non conoscevo assolutamente questo mondo. Chi ha parlato ci ha conquistati e ho chiesto alla prototipista che ha fatto ragioneria la sua esperienza, visto che frequento lo stesso indirizzo. Mi ha detto che è in azienda che succede tutto, anche se non abbiamo le idee chiare. Sono rimasto affascinato, mi piacerebbe mettermi in gioco in un'impresa subito dopo la scuola e penso che potrei essere indirizzato verso questo futuro. E magari tornare in fiera per lavoro».

Maria Elena Bonacini