CNA e Sviluppo Artigiano

C'è il soccorso finanziario

Alessandro Leone
Alessandro Leone

Artigianato e imprese locali, non solo aiuti pubblici: a salvare i bilanci arriva in soccorso la finanza dei "big”. Ne è convinta l’area Credito di CNa Veneto ovest, che proprio di questi tempi ha scelto di schierare l'artiglieria pesante per guidare le attività di territorio alla conquista di un nuovo portafoglio di strumenti finanziari evoluti. E la missione di salvataggio è di quelle toste, se si pensa che, stando alle stime del centro studi CNa, quattro imprese su cinque con fatturato fino a 5 milioni hanno chiuso il 2020 con la contabilità in profondo rosso. «L’idea di base - spiega alessandro Leone, direttore generale CNa Veneto ovest - è passare questo messaggio: ci sono molte strade, alternative anche ai canali del sistema bancario, che possono aiutare la realtà di territorio in difficoltà a rimettersi in sesto dopo quest’anno drammatico. E sono certamente opportunità di livello avanzato, che però oggi siamo in grado di trasferire in modo semplice anche alla piccola impresa». Soprattutto in un contesto di perdurante incertezza alla voce ristori. «Il nostro - prosegue Leone - è un approccio completamente differente. Se i ristori possono essere visti come un salvagente, noi cerchiamo di offrire una scialuppa, con l’obiettivo di riportare i conti in porto senza temere di annegare alla prima onda imprevista». tra le proposte innovative lanciate proprio in queste settimane c'è per esempio il progetto ”pluribond“, realizzato in partnership con il confidi CNa Sviluppo artigiano, iniziativa che apre alle attività imprenditoriali locali il mercato dei minibond, finanziati con un sistema di equity crowdfunding protetto. «Con strumenti come questo - conclude Leone - promuoviamo soprattutto un cambio culturale, trasformando la pandemia in un’occasione di crescita professionale e riorganizzazione aziendale, pensando alla finanza in modo laterale. Il consiglio? Scegliere bene con il supporto di consulenti preparati, come quelli della nostra area Credito».