Minigolf Biergarten

«Affrontiamo il periodo con passione e sorrisi»

La titolare Daniela Trulla e il pizzaiolo Daniele Belluzzo
La titolare Daniela Trulla e il pizzaiolo Daniele Belluzzo

Il periodo storico legato alla pandemia e ai sempre più restrittivi dpcm offre tante incertezze. Ma il mondo della ristorazione non vuole abbattersi ed è pronto a rimboccarsi le maniche in attesa di tempi migliori. Una reazione messa in campo anche dalle protagoniste della seconda edizione del contest del Giornale di Vicenza: le pizzerie. La chiusura dei locali alle 18, con il solo spazio al take away o alle consegne a domicilio, ha rivoluzionato il modo di operare dei ristoratori. La sfida volta ad eleggere "La pizzeria dell'anno" prende dunque una piega diversa: l'obiettivo dei lettori sarà quello di valutare il prodotto e il servizio segnalandoci le pizzerie degne di nota, il nostro lavoro sarà invece quello di dar voce alla categoria per raccontare storie di impegno e di passione ai tempi del coronavirus. Per consultare la prima graduatoria provvisoria bisognerà pazientare ancora un po', ma nel frattempo invitiamo i supporter a non conservare per settimane i tagliandi raccolti, ma farli pervenire alla sede del giornale, in via Fermi 205, dove possono essere portati a mano (nell'atrio della sede c'è un apposito raccoglitore) oppure recapitati via posta. Questo ci consentirà di fotografare e d'intervistare i vostri pizzaioli preferiti come nel caso della storica pizzeria "Minigolf Biergarten" di Olmo di Creazzo.

 

MINIGOLF BIERGARTEN. Se Daniela Trulla gestisce la pizzeria, il fratello Umberto ha in mano tutta l'area dedicata al minigolf. «È l'attività che, circa due anni fa, abbiamo ereditato dai nostri genitori - spiega Daniela Trulla -. Personalmente, dunque, sono nata nel mondo della ristorazione: a 14 anni già facevo la cameriera. Questo lavoro è la mia passione e ce l'ho nel sangue, perciò voglio affrontare questo difficile periodo legato al Covid-19 con il sorriso e tanta speranza per il futuro. Durante i mesi estivi, grazie allo spazio all'aperto, abbiamo lavorato bene: i clienti si fidavano e, nonostante sia stata costretta a ridurre i tavoli del 30 per cento, non mi potevo lamentare. Il problema è iniziato con il dpcm che prevede la chiusura alle 18. Certo, ci siamo organizzati con il take away, ma mangiare una pizza d'asporto non è come degustarla in loco calda e su un piatto». Ad ogni modo i clienti del "Minigolf Biergarten" non hanno rinunciato alle pizze di Daniela Trulla e del pizzaiolo Daniele Belluzzo. «Ci chiedono anche le novità gourmet che costano un po' di più, ossia tra i 12 e i 15 euro - prosegue la titolare -. La più gettonata è la "Basilico" con burrata, crudo, cappero fiore ed emulsione al basilico. Poi sempre in voga è quella con mortadella e pistacchi. Come impasti teniamo solo il classico e l'integrale perché puntiamo a un prodotto fresco». Infine, per quanto riguarda la sfida, Daniela Trulla racconta: «Due anni fa non siamo riusciti a partecipare alla prima edizione, ma abbiamo mobilitato tutto il paese di Creazzo per sostenere "L'angolo del gelato" durante la gara dedicata alle gelaterie. Ora ci arrivano tagliandi anche dalla vicina casa di riposo. Ringrazio dunque tutti coloro che ci sostengono, anche Manuela dell'edicola»

Sara Marangon