VIAGGIO NEL MITO

C'è solamente un Vicenza nella storia di tutti

Un inserto di 32 pagine ogni mese per dodici numeri fino a marzo 2022

È un patrimonio collettivo quello che oggi, domani e per dodici mesi terremo tra le mani. Il Giornale di Vicenza ha voluto regalare ai suoi lettori e a alla comunità biancorossa, non solo un inserto curato dalla redazione sportiva, ma tasselli di storia su cui è dipinto il mito Vicenza Calcio. Una combinazione senza precedenti, perchè in queste pagine leggeremo com'è cambiata la società in 120 anni, affronteremo le mutazioni di una provincia e con essa di una squadra di calcio. Queste pagine certificano ancora una volta come il giornale della comunità vicentina, la squadra (del passato e del presente) e i lettori, tifosi e non, siano uniti in maniera naturale, ognuno con la propria identità ma comunque legati e non ci sarà alcun mondo virtuale capace di spezzare un legame così forte, fatto di carta ed emozioni, fatto di vita reale. A cominciare da questo primo numero dove abbiamo raccontato il ventennio calcistico (interrotto dalla Grande Guerra) che va dall'anno di fondazione, il 1902, al 1922. Ma Lane120 è molto altro. Questi 12 numeri che verranno distribuiti con Il Giornale di Vicenza ogni mese, segnano per sempre l'identità biancorossa come valore unico e universale, abbattendo identità temporanee e tifo selettivo. Non esiste cioè un Vicenza che appartiene solo ai tempi gloriosi e bui delle due Guerre, degli anni Sessanta o quelli del Real Vicenza, non c'è un pre e un post Coppa Italia o fallimenti (finanziari e di risultati). Esiste un solo Vicenza, quello che si è battuto oltre un secolo fa nella piazza d'Armi di San Bortolo, a Campo Marzio, al Campo Sartea, a Borgo Casale fino alle sfide nello stadio Menti.Allora non resta che iniziare questo viaggio, sfogliando le pagine della storia che ci porteranno al marzo 2022 per i 120 anni della storia del Vicenza. Questa complessa ed entusiasmante iniziativa editoriale, è stata possibile solo per la passione dimostrata da giornalisti e collaboratori del GdV, ed è merito anche dell'affetto che abbiamo riscontrato da molte famiglie e collezionisti che in casa conservano ricordi, immagini e testimonianze di una squadra che ha fatto sognare vicentini di ogni generazione. Le dodici edizioni di Lane120 uniranno così i puntini della storia, organizzando con stile giornalistico un pezzo di vissuto che ci accomuna tutti, pubblicando materiale fotografico e non solo - spesso inedito - che diventa archivio della memoria biancorossa. In fondo il futuro di una squadra si intravvede soltanto se si sa leggere il passato con gli occhi del presente. Il presente di Lane120.

Eugenio Marzotto