SERVIZI

Digitale e "green". Il futuro è adesso

By Athesis Studio

I segnali ci sono tutti: offerte di lavoro alle stelle, domanda in forte rimonta, mercato immobiliare in fermento e, in generale, un clima di fiducia palpabile. A confermare la tendenza alla ripresa dell'economia è anche il Pil, che registra un aumento congiunturale pari al 2,7%, più elevato di quello di Francia e Germania, come certifica l'Istat nella nota mensile di agosto. Per il 2021 la variazione acquisita è addirittura del +4,7%, una percentuale che proietta in su le previsioni e gli auspici per la fine dell'anno. Se la condizione di benessere pervade un po' tutti i settori, il rilancio maggiore si deve principalmente ai servizi, su cui si è concentrata la spesa delle famiglie nell'ultimo trimestre. Se i consumi finali nazionali sono cresciuti del 3,4% un po' per tutte le tipologie di acquisti, nel campo dei servizi l'aumento raggiunge infatti il 9,4%, segno inequivocabile del ritorno alla vita e alle relazioni sociali dopo il picco della crisi pandemica. Viaggi, moda, bellezza, ristorazione, hospitality, salute, dunque commercio e poi, naturalmente, tutto l'universo del “terziario avanzato”, ovvero telecomunicazioni, informatica, consulenze, new media, elaborazione di dati e informazioni. Tutti “servizi al servizio” delle imprese , uniti da un fondamentale, comune denominatore: il digitale. La digitalizzazione è il cuore pulsante nel processo di rinascita che, grazie ai miliardi del NextGenerationEu, può rappresentare davvero uno spartiacque epocale. E la digitalizzazione, assieme alla sostenibilità, è la vera sfida che attende le imprese, piccole, medie, grandi o startup che siano. Il futuro, comincia ora.