Bonus sicurezza 2021

Via libera all'installazione di sistemi antifurto, porte blindate, inferriate e altro

Il bonus sicurezza 2021 è una delle misure inserite nel pacchetto bonus casa e confermate dalla Legge di Bilancio. L’agevolazione permette di ottenere una detrazione fiscale fino al 50% per gli interventi di messa in sicurezza della propria abitazione. Dunque, via libera all’installazione di sistemi antifurto, porte blindate, inferriate, grate alle finestre, sistemi di videosorveglianza, cassaforte a muro, vetri antisfondamento e similari. È vero che nel corso del lockdown il numero di furti in casa si è drasticamente ridotto, anche a causa dell’obbligo di rimanere in casa. I ladri, quindi, si sono visti complicare la situazione risentendo anch'essi della crisi... Ma con l’arrivo della bella stagione e la voglia di tornare a viaggiare e a spostarsi, il rischio di furto torna alto. Per arginare il problema si possono installare dispositivi antifurto che permettono di beneficiare del bonus sicurezza. Non occorre avviare ulteriori lavori di ristrutturazione o riqualificazione dell’edificio, basta semplicemente installare impianti di sicurezza. La norma, appunto, spiega come il bonus sicurezza dia diritto a un’agevolazione che permette di recuperare il 50% delle spese effettuate nella dichiarazione dei redditi per “l’adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi”. Per “atti illeciti” si intendono furti, aggressioni, sequestri di persona, o qualsiasi altro illecito che comporti una lesione dei diritti giuridicamente protetti.