Accessi alla proprietà.

Recinzioni e cancelli a garanzia della privacy

Forme e materiali adeguati e personalizzati

Cancello carrabile, cancelletto pedonale, recinzione perimetrale. La loro funzione, oltre a completare l’estetica dell’abitazione, è soprattutto quella di garantire la privacy e la sicurezza di chi risiede in quegli spazi. Non vanno, dunque, scelti alla leggera, bensì progettati con cura e attenzione, tenendo conto di quante persone li utilizzeranno e delle loro necessità

La sicurezza e la privacy delle abitazioni sono sempre più ricercate dalla committenza privata; per questo è necessario progettare un adeguato sistema di recinzione e di cancelli di ingresso che possa anche risultare esteticamente gradevole.

Se, ad esempio, la casa è isolata e lontana dal centro abitato e da altre abitazioni, la sicurezza e l’inviolabilità della ringhiera e dei cancelli saranno al primo posto nella graduatoria dei criteri da utilizzare per l’individuazione del modello più adatto da installare. Gli edifici inseriti nei contesti urbani, invece, è più facile che mettano in primo piano la componente estetica, che diventa di primaria importanza.

Ma ci sono anche altre caratteristiche da considerare, come la lunghezza del perimetro da recintare, la vegetazione già presente o che si vuole inserire nel giardino, la posizione degli accessi.

Una volta passata la fase preliminare, ci si può rivolgere alle aziende specializzate nel settore per farsi consigliare sui materiali più idonei. L’esperienza e la professionalità degli addetti ai lavori è essenziale per non incappare in clamorosi errori e in spese inutili e controproducenti.

Innamorarsi delle staccionate in legno, ad esempio, è molto romantico e richiama memorie dell’infanzia, ma non è certo la soluzione migliore se non sia a disposizione il tempo necessario per la manutenzione piuttosto elevata che questo tipo di recinzione richiede per rimanere gradevoli con il passare degli anni.

Mentre le innovative recinzioni in vetro, splendide e futuristiche, potrebbero creare qualche problema a livello di privacy se si vuole godere degli spazi del giardino in piena libertà. Le strutture metalliche, invece, potrebbero rivelarsi particolarmente adatte a chi a cuore la sicurezza, perché si integrano alla perfezione con le principali soluzioni antieffrazione. Infine, se si amano i muretti in cemento o in muratura, vanno messi in conto interventi più impegnativi per la loro costruzione.

Pro e contro vanno messi sui piatti della bilancia, verificando le diverse proposte del mercato e, ovviamente, le rispettive spese che si è in grado di affrontare.

Anche la scelta del cancello non è così scontata. L’apertura, infatti, può essere scorrevole o a battente, con una o due ante, manuale o elettrica, con o senza telecomando, apribile da remoto o, addirittura, con l’impronta digitale. Tutte decisioni che vanno prese con cognizione di causa, nella consapevolezza che si tratta di un investimento destinato a durare diversi anni.