Elegante ferro battuto e rustico legno country

Pompeiane & co. Conferiscono alla casa il fascino di un ambiente chic

Pergolati, gazebi, pompeiane e tettoie: strutture che arredano e sono funzionali all’utilizzo degli spazi esterni. Ma, soprattutto, decorano e enfatizzano, se ben abbinati, lo stile architettonico dell’abitazione.

L’importante è saper scegliere il materiale più adatto, il design che più si presta all’uso che se ne vuole fare. Il pergolato in legno, ad esempio, magari dotato di griglia intrecciata sulla quale far arrampicare i fiori, conferisce un’aura romantica all’ambiente, un fascino retrò e country, naturale e accogliente.

Il calore emanato dal legno è ineguagliabile, ma va considerato, quando lo si sceglie, che questo materiale prevede una manutenzione costante e continua che possa permettere al prodotto di perdurare nel tempo mantenendo la sua funzionalità e bellezza. Solo se le travi vengono trattate in autoclave o ad alta temperatura riescono a resistere alle aggressioni esterne e, anche in questo caso, vanno periodicamente riverniciate e protette.

Chi preferisce conferire alla casa un aspetto elegante e raffinato, invece, può optare per un pergolato o una tettoria in ferro battuto, nelle tonalità grigie, nere o bianche, che affascinano da sempre. In questo caso ci si può sbizzarrire con decorazioni e lavorazioni personalizzate e suggestive e con coperture adeguate, per proteggere dai raggi del sole.

Acciaio e alluminio leggero, poi, sono i materiali preferiti delle case moderne e minimal, strutture contemporanee, che non rimandano al passato, ma evocano il futuro. Pratiche e funzionali, sono trattate con speciali prodotti anticorrosione e antiruggine, sono leggere e versatili, perfette per creare forme sobrie ed essenziali.

Prima di installare un pergolato, però, indipendentemente dal materiale che si sceglie, è bene informarsi sulle normative in vigore in materia di edilizia nel proprio comune di residenza, per non incorrere in fastidiose sanzioni amministrative.

Secondo la legge, i pergolati possano essere installati in un'abitazione purché rispettino determinate condizioni. Tra queste le dimensioni ridotte e soprattutto il fatto di essere elementi mobili, ossia non fissati al suolo. Solo le strutture amovibili, infatti, cioè quelle non ancorate al terreno, non hanno bisogno di autorizzazioni paesaggistiche.

Se invece il pergolato è di natura permanente va chiesta l'autorizzazione paesaggistica semplificata quando le dimensioni della struttura non superano i trenta metri cubi.