Domotica.

Casa connessa: sempre più smart e sostenibile

Verso l'ottimizzazione dei consumi

Sembrano passati secoli da quando la domotica muoveva i primi timidi passi nel contesto residenziale: oggi costumi ed esigenze pratiche hanno letteralmente trasformato le nuove abitazioni in modi che pochi anni fa non avremmo neppure potuto immaginare. La velocità delle connessioni a banda larga e le nuove reti wifi a bassa latenza (pensiamo ad esempio al nuovo protocollo “wifi 6”) consentono di gestire la casa con una semplice app per smartphone, dal piccolo appartamento alla villa più maestosa. Grazie alla domotica è possibile monitorare ed intervenire attivamente con il tocco di un dito sull'apertura e chiusura di finestre, portefinestra, persiane, tende interne ed esterne, oscuranti, porta d'ingresso, cancelli, basculanti del garage, gestione della temperatura e dell'umidità, impianto d'allarme, telecamere, musica e molto altro ancora. Tutte queste operazioni possono essere effettuate non solo quando siamo in casa ma anche mentre ci troviamo al lavoro in ufficio a pochi km o impegnati in un viaggio a migliaia di km di distanza. In caso di guasti alla rete internet, sono disponibili sistemi di backup via rete cellulare, in grado di assicurare velocissimi scambi di dati grazie alla progressiva diffusione delle nuove reti 5G. La diffusione della domotica si rivela di fondamentale supporto anche in materia di risparmio energetico: basti pensare alla semplice gestione delle luci interne ed esterne. Può sembrare poco, ma giorno dopo giorno, su scala annuale, i piccoli risparmi possono fare davvero la differenza sul "peso" della bolletta.