Veicoli commerciali a zero emissioni

Tutti i vantaggi offerti da un furgone elettrico, dall'artigiano alle grandi aziende

L'elettrificazione si sta progressivamente facendo strada anche tra i veicoli commerciali leggeri. Nei listini dei principali costruttori sono apparsi modelli cin propulsore mild hybrid, full hybrid, plug-in hybrid e 100% elettrici.

Le maggiori dimensioni di un veicolo commerciale rispetto ad un'autovettura giocano a favore della transizione elettrica: nella maggior parte dei casi il pacco batterie trova comodamente posto all'interno del pianale.

Questa soluzione consente di preservare la capacità di carico ed abbassare il baricentro, a tutto vantaggio del comportamento stradale e della tenuta di strada in curva.

L'elettrificazione porta con sé una riduzione dei costi di rifornimento: tale risparmio cresce progressivamente con la tipologia di motore scelto.

Il risparmio sarà modesto optando per un furgone mild hybrid, sostanziale scegliendo un veicolo commerciale 100% elettrico.

Nel caso di un'azienda di medie o grandi dimensioni, il rinnovo del parco mezzi con una flotta di furgoni elettrici e l'installazione in sede di un'infrastruttura di ricarica può dar vita nel medio termine ad una sostanziale riduzione dei costi.

Va inoltre considerato un ulteriore, importante fattore: i furgoni elettrici necessitano di pochissima manutenzione rispetto alle controparti spinte da motori termici: questa caratteristica si traduce in una ulteriore riduzione delle spese ed in una maggiore operatività dei mezzi, quasi mai costretti ad un fermo di uno o più giorni per interventi di manutenzione ordinaria.

L'adozione di uno o più furgoni elettrici è inoltre in linea con i principi dell'Industria 4.0: giova all'immagine dell'azienda, percepita da clienti già acquisiti e potenziali nuovi partner in affari come moderna, attenta alle tematiche ambientali ed al passo con i tempi sul piano tecnologico.