RAPPORTO ONU

Meteo impazzito, fenomeni estremi cresciuti di cinque volte in 50 anni

By Athesis Studio

Non è solo l’ambiente a subire i danni causati dal progressivo cambiamento climatico. Sono, infatti, almeno 115 le persone che in media muoiono ogni giorno a causa del meteo impazzito, mentre quotidianamente si perdono 202 milioni di dollari per disastri e fenomeni estremi. Sono allarmanti i dati del rapporto reso noto dall'Organizzazione meteorologica mondiale (Omm) dell'Onu. Secondo l'Omm, negli ultimi 50 anni il numero di fenomeni estremi è stato pari a 11.000: è cresciuto di cinque volte e continuerà a crescere in futuro. Lo conferma il fatto che questi eventi dal 1970 al 2019 hanno provocato 2 milioni di vittime in tutto il mondo e causato finora 3.640 miliardi di dollari perdite. La maggior parte dei morti, oltre il 90%, vive in Paesi in via di sviluppo: dei due milioni di morti in 50 anni, 650.000 sono dovuti a siccità, 577.000 a tempeste e uragani, 59.000 ad alluvioni e 56.000 a temperature estreme, calde o fredde.