A fianco delle imprese

La chimica a servizio del sistema Concia binomio vincente e scelte consapevoli

"Il settore concia è stato messo a dura prova ed è fondamentale che la ripartenza sia concreta e duratura, finalmente con supporti strutturali di tipo politico e fiscale". Non ha dubbi alberto Filippi ( nella foto accanto) alla guida di UNICHIMICA (con sede a Torri di Quartesolo) da sempre azienda market leader nella distribuzione dei prodotti di chimica di base e attento conoscitore di tutto il sistema così determinante nell'economia del Vicentino. "Il comparto concia, chiuso a mio avviso in maniera sconsiderata a inizio emergenza, è perfettamente in grado di lavorare in sicurezza e riprendere in condizioni ottimali a patto che si rivolvano le questioni relative alle politiche internazionali e quindi alle aperture dei mercati, delle manifestazioni fieristiche e incontri di settore come pure ci siano sostegni tangibili sul piano interno fiscale e di supporto strutturale che consentano ulteriori investimenti finalizzati a tecnologia e digitalizzazione". "Si aggiunge l'impegno verso una sempre maggiore consapevolezza dei prodotti utilizzati per i processi che portano a prodotti di alto standard qualitativo. In questo senso la chimica si conferma al servizio del comparto conciario. Chimica-concia è un rapporto inscindibile, che tocca tutti i settori della filiera: dalla produzione alla lavorazione, dalla depurazione al recupero. Una correlazione talmente stretta da rendere evidente che, se i fornitori di prodotti chimici di base lavorano bene, anche il mondo della concia vive una condizione di benessere. Nel Vicentino, ormai da molti anni posso affermare che il sodalizio prende il nome di Unichimica". "Credo sia una sinergia destinata a continuare - conclude Filippi - nel nome dell'entusiasmo, delle voglia di fare e di contribuire con coscienza all'economia del nostro territorio".