Superbonus 110%

Evitare le false partenze

La sede di Confartigianato Imprese Vicenza
La sede di Confartigianato Imprese Vicenza

Quella del Superbonus 110% è un’occasione unica di riqualificazione del Territorio, in ottica di sostenibilità ambientale e di decoro urbano, nonché di messa in sicurezza antisismica del patrimonio immobiliare datato. Una misura importante che può fare da volano per tutta la filiera casa che interessa migliaia di imprese. Anche per questo Confartigianato si è battuto per una proroga dei tempi di scadenza della misura oltre il 2021, perché l’arco temporale, soprattutto in un momento di incertezza come l’attuale, può essere uno dei successi dell’intervento. Il tempo è un fattore determinante anche per un altro aspetto del Superbonus, come ha evidenziato l’Associazione nella recente inviato una lettera ai 114 Sindaci del vicentino: la necessità di velocizzare i passaggi preliminari di avvio dell’iter per gli interventi sugli edifici. Uno dei primi step, infatti, è l’acquisizione del “titolo abilitativo edilizio” dell’edificio, che presentando diversità con la situazione in essere e oggetto dell’intervento, non consente di beneficiare delle agevolazioni fiscali previste dal Superbonus, come per agli altri bonus. In questo sono coinvolti direttamente i Comuni, unici in possesso - o che possono verificare - lo ‘stato’ dell’immobile sul quale si vuole intervenire. Il timore, infatti, è quello di non poter accedere in tempi rapidi, a causa anche della pandemia, alla documentazione depositata presso gli uffici tecnici comunali, aspetto sul quale le Amministrazioni avranno un ruolo dirimente. Per questo abbiamo suggerito anche alcune alternative, pronti sempre a collaborare, in maniera che l’opportunità del Superbonus non sfumi per solite lungaggini burocratiche.