Commessi 2019

12.11.2019

Lavora tra i gioielli: «Mi piace
dare consigli ai clienti»

Michela Miotello lavora all’“Oreficeria Marangoni” in città. MARANGON
Michela Miotello lavora all’“Oreficeria Marangoni” in città. MARANGON

Anche per questa settimana i supporter e gli affezionati clienti di Michela Miotello non si lasceranno sfuggire l’occasione di sostenere la loro beniamina nella sfida “I commessi dell’anno”. Domenica sono state pubblicate le classifiche provvisorie (consultabili sul sito del GdV) dove la dipendente dell’ “Oreficeria Marangoni” di Vicenza figurava con oltre 6 mila punti. E chissà se sarà lei a conquistare questa settimana il bonus da 200 punti: un premio che va alla commessa e al commesso che raccolgono più preferenze in termini di numero di schede. Per il bonus non conta il valore dei tagliandi, ma la quantità di coupon originali fatti arrivare in redazione a mano o via posta entro la giornata di venerdì. Come di consueto invitiamo i lettori del giornale, intenti con passione e meticolosità a votare “I commessi dell’anno”, a farci avere quanto prima le schede in modo da intervistare, fotografare e conoscere meglio i loro beniamini. C’è tempo fino a dicembre e a breve è attesa un’altra scheda speciale… stay tuned! «Sono praticamente cresciuta in questo negozio, ho iniziato a lavorare qui 28 anni fa - racconta la 43enne Michela Miotello -. Per il titolare, Umberto Marangoni, sono stata quasi come una figlia. Ha aperto lui l’oreficeria negli anni ’60, un paio di anni fa è mancato; la sua perdita è stata un dolore immenso. Adesso l’attività è passata in mano ai figli. Sono arrivata all’oreficeria di Marangoni quasi per caso: prima lavoravo in fabbrica, ma cercavo un’occupazione che mi permettesse di stare a contatto con la clientela». E se le settimane che precedono il Natale risultano essere molto impegnative, è pur vero che sono anche quelle in grado di donare soddisfazioni. «Molte persone si sono già presentate in negozio per acquistare qualche regalo per i propri cari da mettere sotto l’albero - prosegue -. Vendiamo dai gioielli più semplici a quelli più importanti, ultimamente vanno molto gli anelli con le tre varianti d’oro». «Mi piace dare consigli ai clienti, seguirli e cercare di soddisfare i loro gusti - prosegue Michela Miotello - Per quanto riguarda la sfida del GdV a votarmi sono stati clienti, parenti e amici. Molti mi portano le schede ritagliate e compilate direttamente all’oreficeria. Non mi aspettavo così tanti voti, è stata una piacevolissima sorpresa». Nel tempo libero la commessa si dedica agli animali e in modo particolare ai suoi due gatti e al cagnolino adottato al canile comunale di Gogna. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Sara Marangon
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1