Commessi 2019

14.11.2019

La gara si accende. Arriva il
tagliando che vale 30 punti

Lucia Brazzale nel negozio “Lattebusche” di Sandrigo. MARANGON
Lucia Brazzale nel negozio “Lattebusche” di Sandrigo. MARANGON

Sostenuta dalla clientela non solo dell’azienda “Lattebusche” di Sandrigo, ma anche dell’attività dove precedentemente ha lavorato per 15 anni, Lucia Brazzale si appresta a scalare la classifica della sfida indetta circa due mesi fa dal GdV e volta ad eleggere “I commessi dell’anno” di Vicenza e provincia. E lo potrà fare, come tutti gli altri commessi e commesse in gara, anche grazie al tagliando speciale da 30 punti che sarà pubblicato sul Giornale di Vicenza di domani. Con quasi 3.300 punti nell’ultima classifica provvisoria, Lucia Brazzale si trova nella parte medio alta della graduatoria. «È stata una sorpresa, molto gradita - racconta Lucia Brazzale -. So che tutto è nato dai clienti del negozio di alimentari di Povolaro dove lavoravo prima del 2017; poi si sono aggiunti i colleghi, i famigliari e la nuova clientela che ho conosciuto e che sto ancora conoscendo qui alla “Lattebusche”. Papà resta il fan numero uno». Mamma di due bambine, Gioia di 4 anni ed Emma di 5, la commessa passa con loro il tempo libero. «Amo fare passeggiate con la mia famiglia, ma anche colorare con le bimbe e leggere loro delle favole - prosegue -. Apprezzo molto il contatto con la clientela, parlare con le persone e dare consigli. Qui alla “Lattebusche” mi occupo principalmente dei prodotti da banco. Ad andare per la maggiore è il nostro grana padano, ma non sono da meno il Pennanera, un formaggio morbido a pasta semicotta che riprende una vecchia ricetta della tradizione casearia veneta, il Piave Dop, di cui “Lattebusche” risulta oggi l’unico produttore nelle sue varianti “vecchio selezione oro” o “riserva”, e l’Asiago nelle tipologie fresco e stagionato, un formaggio che ha ricevuto la Dop nel 1996. E ora che lo stabilimento di Sandrigo è stato ristrutturato ho notato che molte persone di passaggio si fermano leggendo il nome dell’azienda. Magari prendono un caffè e un pezzo di formaggio, poi ripartono. La clientela, dunque, si suddivide tra i nostri affezionati e chi invece si ferma al volo». «Mi trovo davvero bene - chiude Lucia Brazzale - ho trovato un lavoro che mi piace e che mi dona soddisfazioni». Per ragioni di spazio le classifiche sul giornale di domenica scorsa non sono state pubblicate integralmente; a mancare erano le parti finali. L’intera graduatoria è disponibile sul sito weeb del GdV. Ricordiamo che la gara è rivolta a tutti: non ci sono limitazioni per partecipare né legate al sesso, né all’età. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Sara Marangon
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1