Commessi 2019

03.12.2019

Il pane di Jessica
per i saluti finali
«Felice per i voti»

Jessica Fioraso lavora dietro il banco del panificio Santolin
Jessica Fioraso lavora dietro il banco del panificio Santolin

Si chiude con questa intervista, e con lo speciale coupon da 100 punti, l’edizione 2019 de “I commessi dell’anno”. Anche questa volta l’entusiasmo dei supporter e la disponibilità degli addetti alle vendite hanno reso la sfida emozionante. Siamo andati a conoscere molti dei protagonisti delle due classifiche, quella maschile e quella femminile, cercando di raccontare le loro storie, le loro passioni e come mai sono così apprezzati dalla clientela. In tanti ci hanno ringraziato per aver dato voce e spazio a una categoria di professionisti che si tende a dare un po’ per scontata. Così, scoprire attraverso le votazioni che il loro impegno e la loro passione venivano apprezzati, vedersi sulle pagine del nostro giornale con una foto e un articolo dedicato e sapere al contempo che la clientela li stimava a tal punto da ritagliare e spedire quotidianamente le schede compilate con il loro nome, è stato motivo di grande gioia per tanti commessi di Vicenza e provincia. Ma con oggi siamo arrivati alla fine della gara: l’ultimo coupon da ritagliare è un bel regalo da 100 punti che il GdV fa a tutti i protagonisti de “I commessi dell’anno”. Una sorta di ringraziamento per aver partecipato e per aver aderito con entusiasmo a questa bella iniziativa che da un lato aveva lo scopo di coinvolgere i lettori del nostro giornale, dall’altro mirava a creare un legame tra chi lavora dietro al banco e i fruitori dei negozi. C’è tempo ancora fino a venerdì 13 dicembre per far pervenire, a mano o per posta, le schede alla redazione (in via Fermi 205, Vicenza). Poi, una volta contati tutti i coupon, domenica 15 si procederà alla pubblicazione delle classifiche definitive e integrali, tranne i primi dieci classificati, per lasciare ancora un po’ di suspense.

 

L’INTERVISTA. Nell’ultima classifica provvisoria, pubblicata sul giornale di domenica scorsa, Jessica Fioraso aveva ottenuto quasi 6 mila punti. La commessa, in forza al “Panificio Santolin” di Alte di Montecchio Maggiore, è andata a convivere con il compagno da qualche mese e nel tempo libero adora fare shopping. «Lavoro al “Panificio Santolin” da circa 4 anni, è una gestione famigliare e mi trovo veramente bene - sono le prime parole di Jessica Fioraso -. I clienti mi vedono al banco dove servo pane di tutti i tipi, da quello ai cereali all’integrale, da quello con la segale a quello con la crusca, oltre che pizze, focacce, calzoni, brioche, krapfen e dolci. Adesso abbiamo iniziato a proporre anche i panettoni natalizi nella versione classica, con gocce di cioccolato o ai frutti di bosco». Prima di arrivare al “Panificio Santolin”, l’addetta alle vendite ha lavorato per oltre tre anni in un bar di Arzignano. «Mi è sempre piaciuto stare a contatto con il pubblico, per questo mi ha fatto estremamente piacere essere votata per la sfida de “I commessi dell’anno” - prosegue -. So che alcuni clienti stanno inviando le schede in redazione perchè me l’hanno detto, ma vorrei ringraziare anche tutti quelle persone che non si sono palesate. Io avrei studiato come perito tessile, per questo sono un’appassionata di moda e il mio sogno nel cassetto sarebbe quello di aprire un negozio d’abbigliamento». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Sara Marangon
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie