Commessi 2019

12.12.2019

I giochi sono fatti: ultima classifica prima del trionfo

Per due mesi la sfida ha tenuto banco in città e in provincia vivacizzando la quotidianità dei negozianti
Per due mesi la sfida ha tenuto banco in città e in provincia vivacizzando la quotidianità dei negozianti

Ormai ci siamo, ultime buste da consegnare e poi...che vinca il migliore!Si è infatti chiusa la scorsa settimana, con la speciale e ultima scheda da 100 punti, la seconda edizione de "I commessi dell'anno" lanciata a fine settembre da Il Giornale di Vicenza. Così l'emozionante sfida è arrivata alle battute finali: c'è tempo fino a domani per consegnare i coupon utili ad aiutare la commessa preferita o il commesso del cuore a scalare le graduatorie. Tutti i tagliandi, anche quelli spediti via posta, dovranno pervenire alla nostra redazione (in via Fermi 205, Vicenza) entro la giornata di domani, venerdì 13 dicembre. Sabato, infatti, le schede saranno smistate e contate al fine di comporre la classifica definitiva che sarà pubblicata sul giornale di domenica 15 dicembre. Non saranno validi né i coupon consegnati a mano dopo il termine ultimo, né quelli che arriveranno via posta dopo la giornata di venerdì. Inoltre ci sarà una sorpresa: nelle due graduatorie, quella maschile e quella femminile, mancheranno i nomi dei primi dieci classificati. Questo perché il re e la regina delle vendite di Vicenza e provincia saranno annunciati in un successivo momento. A gennaio 2020, infatti, sarà organizzato un evento dedicato in cui saranno invitati i diretti interessati; in quell'occasione si sveleranno gli ordini delle due top ten e saranno consegnati i relativi premi per mano del direttore del GdV Luca Ancetti. Anche per questa edizione 2019 de "I commessi dell'anno" l'entusiasmo dei supporter e la disponibilità degli addetti alle vendite hanno reso la sfida unica nel suo genere. Sono stati infatti decine e decine i commessi votati attraverso le migliaia di schede fatte pervenire alla redazione del Giornale di Vicenza. Dal canto nostro siamo andati a conoscere molti dei protagonisti delle due classifiche cercando di raccontare le loro storie, le loro passioni, il loro carattere e come mai sono così apprezzati dalla clientela. In tanti ci hanno ringraziato per aver dato voce e spazio a una categoria di professionisti che si tende a dare un po' per scontata. A nostra volta ringraziamo chiunque abbia partecipato a questa bella iniziativa che da un lato aveva lo scopo di coinvolgere i lettori del nostro giornale, dall'altro mirava a creare un legame tra chi lavora dietro al banco e i fruitori delle attività. E a dimostrare il grande successo ottenuto da questa seconda edizione de "I commessi dell'anno" è stata la varietà degli addetti alle vendite, e dunque dei negozi, in classifica: bar, panetterie, negozi d'abbigliamento e d'arredamento, macellerie, autoricambi, farmacie, edicole, gioiellerie, supermercati, cartolibrerie, armerie e molto altro. È stato un piacere conoscere molte storie dei commessi della nostra città, dunque un grande grazie va ai lettori del nostro giornale per averceli segnalati e aver sostenuto con allegria ed impegno i loro beniamini fino alla fine. 

Sara Marangon
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1