IL PROGETTO

La penna alpina svetta sul mondo Simbolo di pace

L’opera di Giuliano Negretto sarà inaugurata nell’ottobre del 2022
By Athesis Studio
Davanti alla stazione Il progetto del monumento dedicato agli alpini
Davanti alla stazione Il progetto del monumento dedicato agli alpini
Davanti alla stazione Il progetto del monumento dedicato agli alpini
Davanti alla stazione Il progetto del monumento dedicato agli alpini

Una penna alpina alta sei metri che svetta dal globo terrestre, con la falda stilizzata del cappello dei fanti di montagna che avvolge la sfera, a significare l’impegno costante degli alpini per la società. Ha questi connotati la scultura che celebrerà i 100 anni della sezione vicentina dell’Ana, destinata a trovare posto all’interno della rotatoria davanti alla stazione ferroviaria di Vicenza. L’opera, che prenderà forma nel laboratorio dell’artista di Tezze di Arzignano Giuliano Negretto, sarà inaugurata nel mese di ottobre del 2022. Negretto è risultato vincitore del bando di concorso sul tema “Alpini per la gente, tra la gente", lanciato dalla “Monte Pasubio”, in collaborazione con il Comune e la Provincia, per la realizzazione di un monumento dedicato alle penne nere beriche. Un monumento in cerca di fondi. Il costo finale sarà di circa 30 mila euro, importo che gli alpini sperano di raccogliere anche grazie ai contributi da parte di privati, enti e istituzioni. Il progetto prevede l’installazione di un monumento in acciaio inox su una base in acciaio cor-ten dove scorrerà dell’acqua. A far propendere la giuria per questa scelta anche “le caratteristiche artistiche e la visibilità a 360 gradi”, nonché la “resistenza all’usura e agli eventuali atti vandalici”. «Gli elementi simbolici della scultura - riflette il presidente Cherobin - richiamano le opere di solidarietà e di stabilizzazione della pace portate avanti dagli alpini su scala nazionale e locale. Il contributo della sezione berica si può sintetizzare in oltre 131 mila ore lavorate e oltre 150 mila euro elargiti nel 2020». •. L.P. © RIPRODUZIONE RISERVATA