22 settembre 2020

Veneto

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

07.08.2020 Tags: Protezione Civile Regionale , Marghera , Venezia , Luca Zaia in diretta , evoluzione Coronavirus , i dati in Veneto

«Focolai di migranti
ma anche di veneti
contagiati in ferie»

Il Presidente della Regione Luca Zaia  in diretta, fa il punto sulla situazione legata al coronavirus, sulla sua evoluzione in Veneto e presenta il piano di Sanità Pubblica del Veneto.

 

Virus e vacanze all'estero. «In Veneto abbiamo un virus di ritorno che viene portato da fuori. Abbiamo casi di "rientro" da Spagna, Malta, Perù, Croazia (isola di Pag), Corfù. Quindi diciamo che le vacanze sono un elemento di rischio. Questo, non per fare campagna contro i competitor turistici ma è da un paio di settimana che scopriamo pazienti che si sono infettati in ferie. Quindi, se si decide di andare all'estero occorre stare attenti».

«Fare il tampone a tutti quelli che rientrano dall'estero non è possibile, ma se un cittadino ha sintomi allora è giusto che lo faccia subito»

 

Focolai. Il governatore del Veneto Luca Zaia lancia l’allarme sui focolai di Coronavirus registrati in due centri per migranti, a Treviso e Jesolo. «Questi assembramenti - ha proseguito - si trasformano in focolai. Sono circoscritti, li stiamo controllando, a Treviso facciamo i tamponi ogni settimana e anche lì ne usciremo, però è pur vero che se questa strutture non le avessimo avute non avremmo il problema».

E ieri sera la notizia che all’ex Caserma Serena di Casier, nel Trevigiano, i positivi sono 244, tra cui 11 operatori della struttura.

 

Piano di Sanità Pubblica. «Prevenzione, capacità diagnostica (rete dei laboratori), assistenza territoriale, 118 e pronto soccorso, assistenza ospedaliera, i servizi informativi regionali».

Questi sono i pilastri del piano:

- rafforzamento dei 13 Covid Hospital, investimenti per 81milioni e 900mila euro

- terapie intensive passeranno da 494 (quelle di base, 44 private convenzionate) a 840.

- semiintensive da 85 a 663, le infettive da 165 a 1.085. Le semiintensive potranno diventare intensive, si tratta di 1016 posti. 

- 16milioni e 100mila euro investiti per percorsi di pronto soccorso e triage.

- infermiere di famiglia saranno 8 ogni 50mila assistiti (uno ogni 4 medici di base).

- sistema di biosorveglianza verrà implementato sempre di più come quello dei contatti di chi risulti contagiato.

 

Scuola. Si parte con lo screening a tappeto su insegnanti e operatori. Circa 100mila test per il Veneto, previsti dal Ministero.

 

Laboratori e tamponi. «Abbiamo acquistato attrezzatura per i laboratori di microbiologia. L'investimento è al fine di poter fare tamponi a regime. Oggi sono 32mila i tamponi al giorno che possiamo fare. Inoltre ci sono i test rapidi di nuova generazione che funzionano e l'Azienda Zero ha già fatto il bando per la manifestazione di interesse. Nelle campagne di screening il test rapido avrà una forte importanza».

 

Il bollettino del Veneto. «Il 18 maggio avevamo 18.950 positivi, oggi 20.135, questo è successo in 90 giorni. I nuovi positivi di oggi sono 164, ma vanno tolti quelli dell'ex caserma Serena a Treviso. Oggi in isolamento ci sono 5.212 contro 3.870 a maggio, ma noi facciamo seriamente la ricerca dei contatti per evitare nuovi contagi» spiega il governatore del Veneto, confrontando i dati di maggio con quelli odierni.

«I ricoverati a maggio erano 541 e oggi sono 111. Sono persone distribuite in tutto il Veneto e non in pericolo di vita. In terapia intensiva abbiamo 9 persone, il 18 maggio erano 51; molti entrano in terapia intensiva un giorno e poi escono». m

I morti dall'inizio pandemia sono 2078 (1.803 il 18 maggio).

 

 

 

 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1