06 dicembre 2019

Veneto

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

15.11.2019

Misterioso speaker
insulta passeggeri
sul treno regionale

Misterioso speaker insulta passeggeri sul treno regionale
Misterioso speaker insulta passeggeri sul treno regionale

Insulti e offese ai passeggeri pronti a scendere alla stazione ferroviaria di Verona Porta Nuova: è successo ieri a bordo del treno regionale 20800 partito da Venezia alle 5.05. Una giovane voce maschile, a quanto raccontano i pendolari che ieri hanno vissuto e segnalato la cosa, qualche istante prima che si aprissero le porte, dall’altoparlante ha detto così: «Gentili passeggeri, vi informiamo che Trenitalia si è proprio rotta il c.... e che siete tutti figli di p......!».

 

LA TESTIMONIANZA. «Queste le precise parole di quella voce, parole davanti alle quali si è scatenato lo sdegno», racconta Valentina, 25 anni, studentessa della Val d’Alpone iscritta a Giurisprudenza a Trento che era salita alla stazione di San Bonifacio dove il treno, tutti i giorni, parte alle 6.59. «Aveva 10 minuti di ritardo, e, quando ho sentito questo annuncio, subito ho pensato che fosse la replica maleducata e scorretta seguita alle proteste di qualcuno. Certo, mi pareva incredibile che un controllore dicesse una cosa del genere, ma davvero, sul momento, siamo rimasti tutti senza parole». Trenitalia assicura che non è un suo dipendente. 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1