10 agosto 2020

Veneto

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

04.07.2020

«È morto il serbo
che ha contagiato
il 65enne vicentino»

Coronavirus, la terapia intensiva di un ospedale. ARCHIVIO
Coronavirus, la terapia intensiva di un ospedale. ARCHIVIO

Il Coronavirus torna a fare paura. «Il paziente serbo 0 che ha contagiato l’imprenditore vicentino sembra sia deceduto mercoledì», ha detto il governatore Luca Zaia facendo il punto sui nuovi casi in Veneto, generati dall'imprenditore 65enne di Sossano che si era recato in Serbia e che attualmente si trova ricoverato in terapia intensiva.

 

«Stiamo parlando di un focolaio (quello vicentino) con 5 positivi, portati "in casa" in automobile
dalla Serbia. Oggi la Serbia, Belgrado, è entrata in lockdown», ha aggiunto Zaia.

 

Nel ricostruire la vicenda, fornendo nuovi particolari, Zaia ha spiegato che i quattro veneti (tutti positivi) che hanno viaggiato nella stessa auto al rientro dalla Serbia «non avevano addosso la mascherina». E per di più, come ha aggiunto il dg dell'Ulss Berica Giovanni Pavesi, l'imprenditore vicentino dopo essere rientrato in Italia per un giorno, è poi ripartito per la Bosnia già ammalato.  

 

 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1