21 settembre 2020

Veneto

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

13.08.2020

«Tampone a chi
arriva dall'estero»
Chi deve farlo

Il presidente della Regione Luca Zaia fa il punto sulla situazione legata al Coronavirus in Veneto.

 

«Ormai la maggioranza dei contagi in Veneto viene da virus importato», ha affermato Zaia. «La situazione regionale è assolutamente sotto controllo - ha aggiunto - ma abbiamo il virus che arriva dall’estero spesso veicolato da chi va in vacanza». 

 

Una nuova ordinanza (QUI IL TESTO COMPLETO) del presidente della Regione, valida fino al 6 settembre, dispone che determinate categorie di «soggetti a rischio particolare» che tornano dall’estero dovranno fare il tampone, gratuitamente, «indipendentemente dal paese visitato». 

 

OBBLIGO DI TAMPONE PER:

- Operatori sanitari di case di riposo che vanno all'estero, in qualunque paese, e rientrano

- Operatori sanitari di ospedali che sono stati all'estero nei 14 giorni precedenti

- Badanti e operatori assistenziali per ospiti fragili che siano stati all'estero 

- Lavoratori stagionali del settore agricolo che hanno transitato o soggiornato all'estero

- Tutti i lavoratori che sono stati all'estero nei paesi sottoposti a quarantena, anche se meno di 120 ore

- Persone che sono transitate in Bulgaria e Romania

- Persone di particolare interesse epidemiologico rientrate dall'estero

- Chi rientra da Malta, Spagna, Grecia e Croazia (QUI L'ELENCO COMPLETO DI TUTTI I PAESI)

 

I riferimenti per i cittadini che rientrano dall'estero

QUESTIONE INPS

«Il vice presidente Forcolin si dimette da tutte le cariche e non sarà ricandidato». Lo ha detto Zaia, in conferenza stampa parlando del caso bonus per le partite Iva erogato dall’Inps. Con Forcolin, anche i consiglieri regionali Alessandro Montagnoli e Riccardo Barbisan non saranno ricandidati. «Quando ho letto la notizia del bonus richiesto anche da consiglieri regionali, ho chiesto subito ai miei se tra loro ci fosse qualcuno che lo aveva fatto - ha spiegato Zaia - Mi hanno risposto sì il vicepresidente Forcolin e i consiglieri Montagnoli e Barbisan, che hanno detto di aver girato i soldi ad altre realtà, mentre Forcolin il bonus non l’ha percepito e nemmeno ha presentato ulteriore documentazione alla richiesta fatta all’Inps».
 

SERVIZI EDUCATIVI

Qui le linee di indirizzo per la riapertura dei servizi per l’infanzia 0-6 anni

- Ci sono le linee guida 0-6. Bambini senza mascherina. 

- Il rapporto bambini insegnanti sono gli stessi dello scorso anno scolastico e non dei centri estivi

- Obbligo di misura della temperatura

- Ci sarà un documento dell'Istituto Superiore della Sanità sulla gestione dei casi sospetti

 

 

 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1