20 settembre 2020

Veneto

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

06.06.2020

Zaia: «Mascherina
sarà obbligatoria
ancora per mesi»

«Sono 19.182 i casi positivi in Veneto, otto in più. I tamponi effettuati sono in totale 729.633, mentre le persone ricoverate in terapia intensiva sono 16 ma solo 2 i casi di coronavirus». Lo ha detto il presidente della Regione Veneto Luca Zaia nel corso della sua conferenza stampa in diretta facebook.

 

«Stiamo completando l'ordinanza per quanto riguarda discoteche, spettacoli, casinò e sale gioco.  Confido di chiudere la partita entro il 15 giugno o, male che vada, per qualcosa di residuale,  a fine giugno. Dobbiamo comunque metterci nell'ordine di idee che la mascherina sarà obbligatoria per mesi nei luoghi chiusi e nei luoghi aperti in cui non è possibile mantenere le distanze di sicurezza». 

 

Sanità.  «C’è una partita importante da affrontare nel finanziamento delle sanità regionali. Abbiamo spese che superano i 200 milioni più oltre 35 milioni l’anno per nuove assunzioni».  «Non abbiamo motivo per allarmare nessuno ma c’è stato l’imprevisto coronavirus - ha proseguito - ringrazio i cittadini che hanno donato quasi 58 milioni di euro, sono stati più veloci di Roma».

 

Corso di laurea a Treviso. «Ieri ho chiamato il ministro Boccia, ho l’impressione che sia un’impugnativa sfuggita di mano a qualche azzeccagarbugli. L’unica colpa che avremmo è che i 6 milioni di euro per avviare il corso verrebbero pescati nei 9 miliardi e 600 milioni del budget sanitario della regione Veneto. Per qualcuno è un sopruso incredibile. Invito il governo a prendere in mano le carte e chiudere questa partita rapidamente».

 

Il voto. «Ho capito che in questo Paese votare è un problema. Parlo contro i miei interessi perchè la mia legislatura sarebbe scaduta il 31 maggio. Dal 6 settembre si potrebbe votare, spero almeno si vada alle urne prima dell’apertura delle scuole».

 

Pedemontana.  I lavori della Pedemontana, tra Malo e la Valdastico, riprenderanno «tra una decina di giorni, massimo due settimane e siamo già pronti per altri tratti». Lo ha detto il presidente del Veneto, Luca Zaia, il quale ha ricordato che l’opera contempla 95 km di strade, per un investimento di 2 mld e 258 mln di euro, coinvolgerà 36 Comuni, e impegnerà 1.600 lavoratori. «C’è un fine lavori, per contratto a fine dicembre 2020, ma se non si rispetterà la data è perchè il lockdown ha pesato anche sui cantieri, questo è logico».

 

 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1